“Fiori alle porte”: a Caselle in Pittari un progetto contemporaneo che guarda al passato

Tutto pronto per “Fiori alle Porte”, un evento in programma dall’11 al 14 agosto a Caselle in Pittari e organizzato sotto la direzione di Ramona Pisano.
Un progetto contemporaneo che si affianca alle nuove tendenze e che ricuce rapporti con il passato coinvolgendo bambini, adolescenti, famiglie, anziani e artisti che fiduciosi in un nuovo mondo debbono necessariamente sentirsi parte di esso e al servizio della Comunità.

Frutto di un lavoro di ricerca, dell’artista Ramona Pisano, tra i documenti e le testimonianze dei diretti interpreti di quegli anni, la manifestazione restituisce in forma scritta, narrata e visuale ciò che si tramanda solo oralmente e ormai soltanto in ambito familiare e privato: “La tradizione ri fiuri”, dove donne, uomini, musicanti, poeti e cantanti del tempo esternavano le proprie emozioni attraverso rime, stornelli, proverbi, ingiurie e corteggiamenti musicati nelle antiche serenate casellesi.

L’arte non solo ridà luce al centro storico ma diffonde la poesia alle nuove generazioni sulle vecchie porte “ri stieri” e nei vicoletti dell’antico borgo di Caselle in Pittari dove opere pittoriche e frasi trascritte già raccontano l’arte fuori da ogni schema.

Il tema della sesta edizione del festival è il filo che rappresenta sia la dimensione temporale che i rapporti, ovvero i legami con il contesto di appartenenza sia ambientale che umano.La questione del tempo è indagata in senso diacronico(lo scorrere del tempo) e sincronico (il confronto generazionale) esplicata attraverso lo svolgersi del filo,che verrà utilizzato come elemento principale nelle composizioni artistiche e nelle installazioni

Grazie alla collaborazione con l’ associazione culturale Sab kuch Milega l’atto creativo verrà stimolato da processi di attivazione teatrale e mindfulness condotti dal maestro napoletano Gianluca Guarino incentrati sul teatro di ricerca e sulle sperimentazioni teatrali Sab kuch milega.

La figura del banditore, prevista all’interno del progetto, riporterà la comunità in un clima di precedenti vissuti che appassionerà e troverà appoggio nei sentimenti delle persone più anziane del paese in memoria dell’indimenticabile ultimo bannista di Caselle in Pittari Minicuccio u’
mulinaro.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente