21enne morto in vacanza nel Cilento: le toccanti parole della mamma e degli amici

Il giovane si trovava in vacanza a Palinuro con gli educatori del Grest di Ombriano, mercoledì sera stava ballando in un locale quando, all'improvviso, è caduto a terra privo di sensi

Ucciso da un aneurisma mentre è in vacanza nel Cilento. La famiglia autorizza la donazione degli organi. È stato eseguito ieri mattina presso l’ospedale San Luca di Vallo il prelievo multiorgano su Federico Denti, il 21enne originario di Crema colto da malore mercoledì scorso durante una serata a Palinuro, dove era in vacanza con gli amici dell’oratorio.

Dopo la morte cerebrale annunciata ai genitori giovedì scorso, è stata avviata la procedura con il lavoro della commissione medica e, in seguito all’autorizzazione della famiglia, ieri mattina e stato eseguito il prelievo degli organi.

Sono stati prelevati il cuore destinato a Roma, il fegato e un rene destinati a Napoli e un secondo rene destinato a Salerno. Un grande lavoro di equipe con a Vallo i chirurghi provenienti dai tre ospedali di destinazione degli organi.

L’intervento è stato effettuato presso le sale operatorie del San Luca dirette dal dottore Luigi Gallo con la partecipazione dei dottori Antonietta Cerulli, Coordinatrice dei trapianti per il presidio ospedaliero di Vallo e di Alessandro Ciao, anestesista rianimatore supportati dagli infermieri Michelina Monaco, Angelo Sparano, Vincenzo Marzocchi, Nazario Ricco, Pasqualino Pisani.

Gli organi prelevati sono stati trasferiti in eliambulanza. I mezzi di soccorso sono atterrati presso l’elisoccorso di località Pattano che dal 2013 è attivo unicamente grazie alla dedizione dell’operatore sanitario Arcangelo Paolino. Iniziato a metà mattinata il prelievo di organi è stato ultimato alle 15.30. È il secondo prelievo eseguito al San Luca negli ultimi mesi. A febbraio da donazione dei familiari di un 42enne di Agropoli. Il prelievo di ieri è stato possibile grazie alla sensibilità dei genitori del 21enne di Crema.

Il giovane si trovava in vacanza a Palinuro con gli educatori del Grest di Ombriano, mercoledì sera stava ballando in un locale quando, all’improvviso, è caduto a terra privo di sensi. Al San Luca è arrivata subito la terribile diagnosi, il 21enne è stato dichiarato cerebralmente deceduto. I genitori da Crema hanno raggiunto subito Vallo.

“Tesoro miole parole della mammasono stati 21 anni di gioie con te. Il tuo sguardo dolce, il tuo entusiasmo, la tua voce profonda sono marchiati a fuoco nel mio cuore. Sarai in ogni mio buongiorno, in ogni mio pensiero, in ogni sorriso e in ogni lacrima per tutti i giorni a venire”.

Il gruppo di ragazzi era arrivato a Palinuro sabato 23 luglio e sarebbe dovuto ripartire proprio oggi per la Lombardia. Federico purtroppo non rientrerà con gli amici. Per lui un tragico destino. Era iscritto alla Facoltà di Ingegneria e lavorava come animatore, era un punto di riferimento per tutti.

Gli amici dell’oratorio, sotto shock per l’accaduto, lo ricordano con una foto e un toccante messaggio sui social: “Ci hai insegnato sempre a stare in equilibrio con altruismo, passione, voglia di vivere, fede in Dio e capacità di rimettersi in cammino. Giovani come te valgono un paradiso intero. Un abbraccio! Ti vogliamo un mondo di bene e grazie di tutto”.

Ti potrebbe interessare anche