Fatti brillare ordigni nelle acque di Capaccio

Si tratta di bombe della Seconda Guerra Mondiale

Sono stati fatti brillare questa mattina degli ordigni bellici rinvenuti nel mare di Capaccio Paestum. Si tratta di bombe della Seconda Guerra Mondiale, individuate nell’area dello sbarco alleato. Numerose quelle segnalate in zona, tanto che periodicamente vengono raccolte per procedere al disinnesco.

Ordigni fatti brillare a Capaccio, l’intervento

Ad eseguire l’intervento i palombari del Gruppo Operativo Subacquei (G.O.S.) del Comando Subacquei ed Incursori della Marina Militare, con l’ausilio della Guardia Costiera di Agropoli, agli ordini del comandante, Valerio Di Valerio.

In tutto il territorio di Capaccio Paestum sono molteplici gli ordigni rinvenuti, non soltanto in mare ma anche nei campi. Questi luoghi furono protagonisti dello sbarco alleato, pertanto non è un caso se si ritrovi una quantità tale di bombe ed altri reperti della guerra.