Santa Marina: “La grande Buxentum tra turismo e innovazione culturale”, progetto da undici milioni di euro

“Il progetto- Spiega il Sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato- che viene proposto è un sistema integrato di interventi volti alla riqualificazione del borgo di Policastro Bussentino per un rilancio della “Città del Futuro”, obiettivo strategico della nostra Amministrazione comunale"

È stata trasmessa dal Comune di Santa Marina la scheda di proposta progettuale, a valere sul CIS Grande Salerno, per il prospetto dal titolo “La grande Buxentum tra turismo e innovazione culturale” per un valore complessivo di € 11.000.000,00 (undici milioni di euro).

Il progetto- Spiega il Sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunatoche viene proposto è un sistema integrato di interventi volti alla riqualificazione del borgo di Policastro Bussentino per un rilancio della “Città del Futuro”, obiettivo strategico della nostra Amministrazione comunale.

In coerenza con le priorità individuate nell’ambito delle aree tematiche della politica di coesione e del PNRR, le proposte progettuali individuate e candidate per il CIS Grande Salerno abbracciano, integrandosi, tutti e tre gli ambiti di intervento: Il primo intervento, che si colloca nell’ambito dell’obiettivo Turismo, è la realizzazione di un edificio polifunzionale in Via Gammarana, costituito da un mix funzionale, in particolare: Cooworking e spazio flessibile per adolescenti e ragazzi, Piscina, Discoteca, Palestra, Bar/ristorante, Centro benessere e SPA e Piazza con verde attrezzato e teatro.

Il secondo intervento, che si colloca nell’ambito dell’obiettivo Cultura e Natura, prevede il restauro, il recupero e la riqualificazione della Cinta Muraria e del Castello di Policastro Bussentino, nonché interventi di riqualificazione del centro storico che rappresentano i monumenti di elevato valore storico-artistico del Comune di Santa Marina. Il terzo intervento, che si colloca nell’ambito dell’Inclusione e innovazione sociale prevede la riconversione di un immobile esistente, di proprietà comunale, a struttura per l’inclusione sociale, con: uno spazio dedicato all’accoglienza con sportello informativo/colloqui, uno spazio ludico-creativo dove è previsto un angolo morbido, uno per costruzioni e gioco a terra, uno spazio per il gioco simbolico, uno spazio artistico, uno spazio per la lettura. Le aree saranno tali da garantire l’accessibilità ai soggetti portatori di handicap.

Nello spirito di Turismo e Mobilità sostenibile, l’intervento in oggetto prevede il collegamento delle varie strutture coinvolte attraverso il posizionamento in più punti dello bike sharing, che ben si adatta al nuovo paradigma della smart mobility. Un progetto ambizioso- continua il primo cittadino- che crea un connubio perfetto tra cultura, natura e innovazione che guarda anche alla salvaguardia dell’ambiente attraverso la mobilità sostenibile, che prevede collegamenti tra centro storico e zona collinare, tra il capoluogo Santa Marina e le frazioni Policastro e Lupinata attraverso l’impiego di mezzi elettrici, ma anche attraverso il turismo balneare con l’impiego di barche a motore elettrico e la creazione di piste ciclabili e la fruizione di bici elettriche.

Il nostro augurio è che il progetto venga approvato in modo da poter realizzare servizi sempre più efficienti da mettere a disposizione non solo dei nostri cittadini ma dell’intero golfo di Policastro, in modo da compiere un altro passo che ci avvicina sempre di più alla Città del Futuro”.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente