Sanza tra i primi comuni a dotarsi di un’auto elettrica

«E’ solo un piccolo ma importante passo in vanti verso quel necessario percorso che dobbiamo noi tutti compiere verso le politiche di sostenibilità ambientali»

SANZA. Realizziamo la comunità energetica sostenibile. Questo lo slogan che accompagna l’iniziativa del Comune di Sanza che guarda con attenzione al risparmio energetico ed allo sviluppo sostenibile. Iniziativa nata sull’impulso del ristoro economico che il Comune è riuscito ad ottenere grazie all’azione posta in essere con gli altri Comuni ed Enti ricompresi nell’ambito del bacino imbrifero montano (BIM) del fiume Bussento.

Un’auto elettrica per Sanza

L’acquisto di una vettura elettrica che arricchisce il parco veicoli del Comune, nella disponibilità dell’Ente. Primo Comune nel comprensorio a dotarsi di una vettura elettrica di servizio, Sanza ha puntato sulla nuovissima Fiat 500 elettrica sfrutta un motore elettrico da 118 cavalli alimentato dalla batteria agli ioni di litio da 42 kWh per garantire un’autonomia di 400 km nel traffico cittadino (320 km WLTP): per la ricarica l’auto è equipaggiata con un sistema fast charger della potenza massima in entrata di 85 kW, capace di ripristinare 50 km di autonomia in soli 5 minuti. La piccola elettrica offre 4 posti con un bagagliaio di 185 litri, invariato rispetto alla termica, e interni che rappresentano un perfetto mix tra comfort e tecnologia, grazie all’uso di materiali di ottima qualità, alla presenza del nuovo sistema di infotainment dedicato Uconnect 5 e al volante multifunzione.

A tutto questo si aggiungono ADAS come la guida autonoma di secondo livello, con cruise control adattivo, mantenitore di corsia e frenata automatica. L’acquisto della vettura è frutto del ristoro economico del BIM, non gravando quindi sul bilancio comunale. Un segnale concreto di attenzione all’ambiente ed al risparmio energetico che si vuole dare alla comunità di Sanza, dopo l’istallazione in piazza Aviere Ciorciari della colonnina di ricarica elettrica nella disponibilità della comunità.

Il commento

“E’ solo un piccolo ma importante passo in vanti verso quel necessario percorso che dobbiamo noi tutti compiere verso le politiche di sostenibilità ambientali – ha commentato il vicesindaco Toni Lettieriun vettura completamente elettrica che ci consentirà di ridurre i consumi in carburante per il Comune, ma soprattutto di ridurre drasticamente le emissioni inquinanti in atmosfera. Iniziamo così un percorso virtuoso verso la realizzazione della comunità energetica sostenibile che troverà la sua concretizzazione nei prossimi anni con la trasformazione che faremo del nostro Comune con il progetto Sanza borgo dell’accoglienza che punta proprio sul sostenibilità ambientale ed energetica della comunità” ha concluso il vicesindaco Lettieri.

Ti potrebbe interessare anche