Addio allo chef Gerardo Novi: fu tra i promotori dell’alberghiero di Capaccio

Addio a Gerardo Novi. Aveva 74 anni. Insieme al preside Gargano fu tra i promotori dell'istituto Alberghiero di Capaccio Paestum

Lutto nel mondo dell’alta cucina salernitana. E’ morto il Professore Gerardo Novi, aveva 74 anni e fino all’ultimo ha continuato ad esercitare quella che per lui era non una professione ma semplicemente una grande passione, quella dello Chef di Cucina, attualmente Consulente presso l’hotel Rocce Sarde in Costa Smeralda.

Una vita passata tra i fornelli, dalla Svizzera al Veneto e poi in giro per tutta l’Italia, un curriculum professionale semplicemente eccezionale.

Alla sua caparbietà, unitamente a quella dell’allora Preside Prof. Gargano, si deve la nascita dell’istituto Alberghiero di Capaccio Paestum all’epoca Sede Distaccata dell’istituto “Roberto Virtuoso” di Salerno.

Numerose generazioni di giovani devono molto alla sua persona e lo hanno manifestato anche sul suo profilo Facebook con frasi dal profondo significato: “abbiamo perso un Professore di vita, grazie di tutto!“. E ancora “una bandiera della cucina Campana ci ha lasciato. Grazie Professore se sono ciò che sono lo devo a lei, un abbraccio”.

Profondo Cordoglio è stato espresso dal Presidente dell’associazione Cuochi Salernitani, lo Chef Luigi Di Ruocco, che ha sottolineato la grave perdita di quello che per tutti era un vero e proprio Padre, capace di dispensare sempre consigli soprattutto ai più giovani: “Esprimo non solo la mia personale vicinanza alla famiglia; Gerardo Novi era un veterano conosciuto da tutti nel nostro mondo, a nome anche della Federazione italiana Cuochi; saremo presenti ai funerali che saranno celebrati alle ore 9 di domenica 10 Luglio presso la Basilica Paleocristiana di Paestum, un ringraziamento dovuto ad un bravo uomo; Un indimenticabile Docente; Un grande Chef”.