Cammarano: “Le nuove generazioni protagoniste del rilancio delle Aree Interne”

Grande partecipazione alla seduta della III Commissione speciale per presentare l’intesa sottoscritta con Officina Giovani Campania.

“Decine di giovani hanno preso parte, con entusiasmo e una grande voglia di mettersi in gioco, alla seduta della Commissione regionale speciale Aree Interne. Uno straordinario momento di confronto e partecipazione, che ha fatto seguito alla sottoscrizione del protocollo d’intesa che abbiamo voluto stipulare con Officina Giovani Campania. Con la seduta di ieri, abbiamo dato vita a una campagna di ascolto, stimolando così il coinvolgimento di giovani e giovanissimi, con l’auspicio che iniziative come queste possano contagiare sempre più ragazzi, affinché si sentano protagonisti del futuro della loro terra”.

Così il presidente della Commissione speciale Aree Interne e capogruppo regionale M5S Michele Cammarano.

“Sono convinto – ha sottolineato Cammarano – che questa mobilitazione di giovani entusiasti possa rappresentare una svolta nell’atteggiamento della politica verso le nostre aree periferiche. I ragazzi con cui ci siamo confrontati in Consiglio regionale sono cresciuti, vivono, studiano, si formano e lavorano, spesso anche facendo volontariato, nei territori delle aree interne della Campania. Giovani dalle grandi prospettive, che vogliamo coinvolgere nella definizione delle politiche regionali di attuazione della Strategia Nazionale Aree Interne e nella pianificazione degli investimenti del Pnrr. Una generazione che può dare un forte contributo nel mettere un freno il fenomeno, atavico, dello spopolamento, riducendo il rischio di marginalizzazione e di declino demografico di territori dalle grandi potenzialità. Le aree interne possono diventare il motore della Campania – ha concluso Cammarano – ed è da questi territori che dobbiamo ripartire per tornare a far correre la nostra regione”.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Sostieni l'informazione indipendente