Sapri, mancano adeguati posteggi per disabili. La segnalazione

Il caso segnalato a sindaco e polizia municipale

SAPRI. Al porto di Sapri mancano posteggi per le persone con disabilità. A segnalarlo è Christian Durso, un giovane che da anni porta avanti la sua battaglia per garantire i diritti alle persone diversamente abili.

Posteggi per disabili al porto di Sapri: la segnalazione

L’ultima è relativa al porto di Sapri. In una nota inviata al sindaco Antonio Gentile e alla Polizia Municipale, Durso osserva come presso l’area portuale manchi un adeguato numero posteggi riservati ai disabili.

«Appena arrivato sul porto, con la mia macchina, ho visto diversi posteggi con le strisce bianche, ma nessuno riservato alle persone con disabilità – scrive Christian Durso – L’unico posteggio con tali caratteristiche, l’ho visto dopo aver percorso tutta la zona carrozzabile del porto, alla sua fine».

Le disposizioni

Eppure la normativa chiarisce che nelle aree di parcheggio pubbliche o private aperte al pubblico deve essere previsto un posto auto riservato a persone disabili ogni 20 posti e ulteriore frazione di 20. Nei luoghi di sosta consentiti lungo le principali strade urbane, gli spazi riservati a persone disabili sono del numero minimo di due ogni 50.

Di qui l’appello affinché le disposizioni vengano osservate. Quello di Sapri non è l’unico porto dove si segnalano tali criticità. Anche in altre aree portuali del comprensorio cilentano si riscontrano criticità simili

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente