Ecco la rete degli agriturismi sportivi. C’è anche il Cilento

Sport e sana alimentazione. Ecco la rete degli agriturismi sportivi, per intercettare gli amanti dello sport che cercano strutture adatte per trascorrere le vacanze

Nasce in Campania la prima rete italiana di agriturismi sportivi Un progetto costituito grazie alla sinergia tra il Comitato regionale del Coni e la Federazione regionale di Coldiretti, in collaborazione con Terranostra Campania che associa gli agriturismi Campagna Amica.

Gli agriturismi sportivi

Si è concluso, infatti, il corso per “direttore e operatore di strutture turistiche in agriturismo”, validato dalla Scuola dello Sport del CONI. Un percorso didattico che ha coinvolto venti agriturismi e tre istruttori tecnici, suddiviso in quattro giornate di studio sul territorio, che hanno toccato, oltre al Vesuvio, il Matese, il Fortore e il Cilento.

Il turismo sportivo

Il turismo sportivo è un fenomeno in crescita, soprattutto dopo il covid, che trova nell’agriturismo ampi spazi in campagna. Secondo una ricerca del centro studi del Coni, il 43% dei turisti sportivi va in vacanza con gli amici, il 25% con la famiglia, il 14% in occasione di eventi sportivi, l’11% in coppia e il 7% da solo.

L’iniziativa rientra nel protocollo d’intesa tra Coni e Coldiretti Campania, sottoscritto dai presidenti Sergio Roncelli e Gennarino Masiello, per il progetto “Cibo e Sport” che prevede la promozione della dieta mediterranea e di un corretto stile di vita tra tutte le generazioni, dagli alunni delle elementari fino agli anziani.

Le attività

Gli agriturismi sportivi seguiranno un percorso di arricchimento dell’offerta turistica realizzando strutture e servizi con il supporto tecnico del Coni Campania, che associa oltre tredicimila associazioni e migliaia di atleti. La rete degli agriturismi sportivi confluirà in un data base sul web dove i turisti sportivi potranno scegliere la struttura che meglio risponde alle proprie passioni. In autunno si aprirà il secondo corso per allargare la rete agrituristica sportiva, che rafforzerà l’attrattività e l’accoglienza in Campania.

A consegnare i diplomi e le targhe sono stati il direttore regionale di Coldiretti Salvatore Loffreda, il presidente regionale del Coni Sergio Roncelli, il presidente regionale di Terranostra Manuel Lombardi e il direttore regionale della Scuola dello Sport del Coni Antonio Chieffo

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente