Cilento: arrivano i fondi per scuole e centri polifunzionali

Fondi per asili nido, scuole dell'infanzia e centri polifunzionali. Arrivano anche nel Cilento le risorse da parte del Ministero

Il Ministero dell’Istruzione ha proceduto alla pubblicazione delle graduatorie per gli asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali. Risorse per un totale di 700 milioni di euro da assegnare ai Comuni per la messa in sicurezza, la ristrutturazione, la riqualificazione, la riconversione o la costruzione di edifici per asili nido, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alla famiglia.

Cilento, fondi per scuole, asili e centri polifunzionali: le risorse

L’Avviso consentirà di distribuire le risorse stanziate nel 2019, con la Legge di bilancio per il 2020, disponibili a decorrere dal 2021. Priorità è stata data ai progetti che riguardano aree svantaggiate e periferie urbane, prevedendo interventi in territori dove oggi ci sono minori opportunità per le bambine e i bambini e per le loro famiglie.

I 700 milioni sono stati così ripartiti: 280 milioni riguarderanno gli asili nido; 175 le scuole dell’infanzia; 105 i centri polifunzionali per servizi alla famiglia, 140 milioni la riconversione di spazi delle scuole dell’infanzia attualmente inutilizzati. Il 60% delle risorse di ciascuno di questi capitoli sarà destinato alle aree periferiche e svantaggiate, per recuperare i divari esistenti.

I fondi per i comuni del Cilento e Vallo di Diano

Pioggia di fondi anche per i comuni del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Ecco i beneficiari:

  • Sant’Arsenio per demolizione e ricostruzione di un edificio da adibire a micro nido, asili e servizi integrativi (1,9 milioni)
  • Castelcivita per la sistemazione ex asilo in via Mazzini per riconversione spazi inutilizzati dell’ex scuola materna per centro polifunzionale per la famiglia (2 milioni)
  • Cuccaro Vetere per riconversione degli spazi della scuola dell’infanzia attualmente inutilizzati in via Convento per servizi integrativi che concorrono all’educazione dei bambini e soddisfino i bisogni delle famiglie (354mila euro)
  • Sant’Angelo a Fasanella per riconversione di spazi di scuola dell’infanzia attualmente inutilizzati e ristrutturazione dell’edificio adibito ad asilo comunale (1,2 milioni)
  • Felitto per la scuola dell’infanzia, riconversione di spazi inutilizzati (3 milioni)
  • Moio della Civitella per il miglioramento sismico dell’edificio di via San Giacomo (200mila euro)
  • Omignano per la riconversione dell’ex scuola materna in centro polifunzionale (1,5 milioni)

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente