Agropoli, oggi la proclamazione degli eletti in consiglio comunale

Attesa per oggi la proclamazione degli eletti in consiglio comunale

AGROPOLI. Avverrà già oggi la proclamazione degli eletti in consiglio comunale ad Agropoli. La commissione elettorale, presieduta dal giudice Giovanni Saporiti, ieri ha terminato l’esame dei voti relativi a liste e candidati, lasciando però in sospeso cinque sezioni dove erano emerse delle incongruenze.

Oggi la proclamazione degli eletti ad Agropoli: il lavoro della commissione elettorale

La commissione utilizzerà lo stesso metro di giudizio usato per la proclamazione del sindaco: verbalizzerà le criticità emerse da gli atti dei presidenti di seggio, precisando che soltanto con il riconteggio delle schede potrà esserci conferma della regolarità del voto. Nonostante ciò convaliderà il risultato elettorale.

Un modus operandi contestato dagli altri candidati che hanno fatto appello a quanto avvenuto altrove, dove la commissione elettorale ha riaperto i plichi con le schede e proceduto al riconteggio. Il caso più emblematico a Sciacca, dove, proprio grazie al riesame delle schede, è stata annullata la vittoria al primo turno del sindaco e disposto il ballottaggio.

La prima giunta Mutalipassi

Intanto, nonostante l’assenza di un consiglio comunale, il sindaco Mutalipassi ha già nominato la giunta che ieri si è riunita per la prima volta approvando una serie di delibere che hanno più il sapore di atti propagandistici che amministrativi.

Agli uffici è stato dato il compito, tra l’altro, di avviare l’iter per la rimozione della posidonia spiaggiata e di velocizzare la realizzazione del commissariato di Polizia, indirizzi che in realtà erano già stati dati ai funzionari dalla precedente amministrazione, di cui lo stesso Mutalipassi faceva parte.

Proprio a proposito della nuova sede della Polizia giunge una buona notizia: il Questore, Giancarlo Conticchio, ha effettuato un sopralluogo nell’area dove dovrà sorgere il commissariato, segno dell’attenzione delle autorità sul caso.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

4 commenti

  1. Non riesco a pensare che gli altri candidati a Sindaco “Trombati” sicuramente da evidenti “brogli”,subiscano”passivamente” tutto questo, a meno che ,cosa a cui non crederei neanche a vederlo, non si siano “venduti” con qualche promessa fattagli dal “SISTEMA” che, conoscendoli bene tutti e tre, reputo “impossibile”.Si é ancora in tempo per far rifare il conteggio delle schede con verifica della regolarità delle stesse, voglio sperare che Pesce, La Porta e Serra non lo facciano scadere, altrimenti sarebbe molto grave e si ritorcerebbe verso loro stessi.Muoveteviiii

  2. Adesso si che siamo a cavallo!!!!! Finirà tutto alla napoletana, chi ha avuto ha avuto chi a rato ………….

    1. Purtroppo, anonimo delle 10,09, se non cambierà niente, si deve sperare soltanto in una rivoluzione totale, non certo a delle prese in giro, fino adesso usate, e in una presa di coscienza della Magistratura, che capisca bene e onestamente per cosa viene tenuta in essere.

      1. Giustissimo, speriamo che si ravvedano e comincino a fare quello per cui sono pagati dai cittadini onesti e non dai delinquenti..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente