Cade in un burrone, capretto salvato da Vigili del Fuoco e Guardie Ambientali

Dopo diversi giorni di ricerche alcune Guardie Giurate dell’Associazione Accademia Kronos impegnate nella ricerca di una giovane capretta, giunte sull’orlo di una scarpata di un’area montana del comune di Oliveto Citra in pieno Parco Regionale dei Monti Picentini, sono state attratte da un belato sempre più fievole.

Avuta conferma della presenza del giovane esemplare ferito e disidratato ma, impossibilitati a poterla recuperare a causa della profondità del burrone in cui si trovava l’animale, è scattata immediatamente la macchina dei soccorsi che ha trovato una pronta e generosa risposta nel personale dei Vigili del Fuoco Distaccamento Provinciale di Eboli che ha immediatamente inviato sul posto il personale del Turno C coordinati dal Caporeparto Leandro Albano Ros e della Squadra SFA composta dai Vigili del Fuoco Vicinanza, Pastorino e Robertazzi.

Considerata la particolare orografica del territorio, giungeva sul posto anche un operatore del Soccorso Alpino (Alessandro De Cristofaro). Immediatamente il personale tecnico predisponeva sul posto le attrezzature necessarie per poter procedere nella discesa ed effettuare il recupero della giovane capretta in sicurezza.

Dopo oltre un’ora gli operatori raggiungevano la capretta e dopo averla assicurata e stabilizzata procedevano a riportarla fuori del burrone dove l’attendeva il suo proprietario.

Giunta in superficie, dopo averla idratata ed aver verificato l’assenza di traumi e/o fratture la giovane capretta veniva riconsegnata al suo proprietario.

Si concludeva così nella tarda mattinata l’operazione di salvataggio della giovane capretta.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente