8 Consigli su come incrementare le vendite sul tuo ecommerce

Secondo Hubspot, il numero di siti commerciali è aumentato del 12% nel 2021 rispetto al 2020. E nel 2022 questa tendenza non accenna a diminuire. Che tu abbia da poco intrapreso l’avventura dell’e-commerce, o che tu voglia sviluppare il tuo business, inevitabilmente ti poni questa domanda: come aumentare le tue vendite online?

Le tecniche per raggiungere questo obiettivo sono numerose. Ecco perché abbiamo chiesto a Marco Bove, titolare dell’agenzia SEO I’M Evolution, di darci i suoi migliori consigli per attirare e convertire i visitatori in clienti.

Gli 8 consigli di Marco Bove su come incrementare le vendite del tuo e-commerce

Ciao Marco! Avendo tu molta esperienza nel campo dell’e-commerce, cosa ti sentiresti di consigliare a chi decide di lanciare il proprio negozio online o a chi abbia intenzione di ottimizzarlo?

Questa è la domanda che molti si pongono…Come posso aumentare le mie vendite sul mio negozio online? La domanda è semplice, ma la risposta è un po ‘più complessa, perché ci sono diversi modi per migliorare le vendite del tuo e-commerce.

Oggi, chiunque può creare e avviare un sito di e-commerce e offrire prodotti o servizi in vendita. Ma la cosa si complica quando, una volta svanita l’euforia del lancio, la realtà ti salta agli occhi: è difficile concludere delle vendite!

Non c’è una formula magica per aumentare le vendite, ma ci sono tante strategie efficaci per migliorare la propria visibilità sul web e attirare nuovi clienti. Vediamole insieme.

1.   Trovare il pubblico in target

Il primo consiglio verso il quale devono essere indirizzati tutti gli sforzi di marketing sta nella definizione del proprio pubblico di destinazione, il cosiddetto pubblico target. Dobbiamo definire uno o più “buyer personas” ovvero degli identikit che delineano i nostri potenziali clienti. Così facendo potrai proporre una comunicazione mirata personalizzando la loro esperienza.

2.   Ottimizzare il mobile

Se consideriamo i recenti dati Audiweb, secondo cui 9 italiani su 10 navigano da mobile, capiamo da subito l’importanza di ottimizzare il sito per mobile e puntare su un design responsive, ovvero in grado di adattare il layout in base al dispositivo da cui si accede. Inoltre, da quando Google ha lanciato il Mobile First Indexing nel 2017, è diventata anche una voce importante per il posizionamento sui motori di ricerca.

3.   Curare la descrizione dei prodotti

I prodotti devono essere descritti in maniera chiara ed esaustiva, tenendo in considerazione le tecniche SEO per e-commerce per posizionarti al meglio nella SERP ma anche puntando a un copy che sia emozionale e persuasivo. Oltre ai contenuti testuali, si consiglia di arricchire la scheda con video e articoli di blog, per fornire all’utente un’esperienza più completa possibile.

4.   Incrementare la velocità

Questo vale tanto per il sito mobile quanto per la versione desktop. La velocità è un importante fattore di ranking per Google, perché da questa dipende l’esperienza utente sul tuo sito, che può essere eccellente oppure disastrosa. Un utente difficilmente attenderà più di 6 secondi per il caricamento di una pagina: sarà dunque portato ad abbandonare il sito aumentando così la frequenza di rimbalzo. Velocizza anche il processo di vendita, permettendo all’utente di registrarsi in un secondo momento.

5.   Migliorare la grafica

Migliorare la grafica e il layout di un sito significa offrire all’utente una user experience fluida e piacevole. Lavora sulla struttura, offrendo un sito intuitivo, veloce e facile da navigare. Gli utenti devono comprendere facilmente dove trovare quello che cercano e lo stesso processo d’acquisto deve essere semplificato e senza troppi intoppi.

6.   Analizzare il traffico

Il traffico sul sito web deve essere costantemente monitorato, per comprendere cosa migliorare, cosa cambiare e cosa incentivare. Il web cambia repentinamente e così le esigenze dei consumatori. Una buona strategia deve essere mutevole e adattarsi alle esigenze degli utenti.

7.   Fidelizzare il cliente

I giochi non finiscono quando si acquisisce il cliente. Bisogna anche far in modo che ritorni! Per fidelizzarlo dovrai offrire un’ottima assistenza clienti; fornire contenuti di valore in grado di intrattenere e coinvolgere; costruire un rapporto di fiducia e ascoltarlo anche in caso di critiche. I clienti devono essere in grado di esporre la propria opinione sia sul sito che sui social network.

8.   Pianificare newsletter

Come già accennato, definire il proprio target permette di creare una comunicazione personalizzata, che può tornare utile anche nella pianificazione delle newsletter. Tramite appositi strumenti CMS puoi creare delle mailing list per differenziare i clienti in base agli acquisti, e offrire delle proposte mirate in base alle loro esigenze e interessi.

La gestione di un e-commerce è tutt’altro che semplice, ma il monitoraggio quotidiano del sito web e il lavoro di ottimizzazione possono fare tantissimo per aumentare le vendite. Ricorda sempre di rendere centrale il cliente e indirizzare tutti gli sforzi di marketing nel fornire un buon servizio.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente