A Polla, 12 anni fa, il miracolo della lacrimazione di Sant’Antonio

Mons. Spinillo ha sigillato in una teca i manutergi usati per asciugare le lacrime della Statua, che quindi sono divenute “Reliquie” testimonianza del Miracolo

Erano all’incirca le 15.15 di Sabato 12 giugno 2010, e Padre Ippolito, un frate del Convento di Polla, passando davanti alla statua del Santo, notò delle lacrime scendere dagli occhi.

La statua sembrava come viva, gli occhi erano arrossati e lucidi, come di una persona che piange da tempo e le palpebre sembravano raccogliere le lacrime che uscivano dagli occhi; due lacrime scendevano lungo le guance.

La lacrimazione si ripetette ad intervalli irregolari fino a tarda sera e poi anche nella mattina del giorno seguente. Il 13 giugno, verso le 6 del mattino, giunse a Polla, anche Sua Ecc.za Mons. Angelo Spinillo, allora Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, dopo aver notato ciò che stava avvenendo, si inginocchiò, invocò lo Spirito Santo; pregò il Santo recitando le litanie e il canto del Si Quaeris Miracula.

Terminato il momento di preghiera diede disposizione affinché fosse prelevato tutto il liquido presente sulla statua, per provvedere ai dovuti accertamenti, e così con una siringa si riuscirono a prelevare circa 10cc di liquido; il volto fu poi asciugato con un panno di lino.

A vedere il volto umido del Santo furono sei religiosi e il Vescovo della Diocesi.

Mons. Angelo Spinillo, oggi Vescovo di Aversa, istituì una Commissione Diocesana di Indagine; che dopo otto mesi di analisi, riscontri scientifici e testimonianze ha prodotto una ricca documentazione, che l’ha spinto, il 13 febbraio del 2011, a proclamare, con Decreto, la Veridicità dell’evento. In quella stessa occasione, Mons. Spinillo ha sigillato in una teca i manutergi usati per asciugare le lacrime della Statua, che quindi sono divenute “Reliquie” testimonianza del Miracolo.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente