Giornata mondiale dei donatori di sangue: anche nel Cilento si può donare

Organizzate due giornate straordinarie di donazioni di sangue

L’Associazione Donatori Volontari di Sangue del Cilento organizza due giornate di raccolta sangue straordinarie presso l’ospedale di Vallo della Lucania e di Sapri. Le iniziative promosse dall’Associazione, continuano negli ospedali del territorio del Cilento avendo sempre molteplici riscontri positivi, infatti sono sempre più numerose le persone che si recano a donare il sangue.

Emergenza sangue: gli appuntamenti

Il primo appuntamento è domenica 12 giugno presso il 2° piano dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania dove sarà possibile donare il sangue dalle ore 8:30 alle 13:00. Il secondo appuntamento, in occasione del “World Blood Donor Day” la giornata mondiale dei donatori di sangue, è martedì 14 giugno presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Vallo della Lucania e presso l’unità di raccolta dell’ospedale di Sapri.

L’importanza delle donazioni

La donazione è un vero e proprio atto d’amore verso gli altri perché salva una vita, ma allo stesso tempo anche verso se stessi perché permette anche di controllare il proprio stato di salute. Il sangue è un elemento essenziale per la vita, serve per affrontare le emergenze del pronto soccorso, della chirurgia d’urgenza, delle rianimazioni, delle terapie intensive, ma è molto importante e vitale soprattutto per i pazienti che devono periodicamente effettuare trasfusioni o che sono affetti da anemia.

La Giornata Mondiale del donatore di sangue è stata istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità a partire dal 14 giugno 2004. In questo modo si intende valorizzare il contributo che ogni singolo donatore può dare per migliorare l’accesso a sangue e prodotti sanguigni sicuri e di qualità, necessari in situazioni normali e di emergenza in tutte le comunità.

CONTINUA A LEGGERE

Angela Bonora

Studia Scienze della Comunicazione, è appassionata ai film del cinema e ai telefilm stranieri. Nel tempo libero legge molti libri soprattutto romanzi e gialli. Le piace leggere i giornali da cui apprende molte informazioni di cultura generale ed è per questo che le è sempre piaciuto fare la giornalista, iniziando così a scrivere articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente