Messa di ringraziamento per Don Giustino Russolillo, le testimonianze di chi lo ha conosciuto | VIDEO

Solenne Messa di ringraziamento per la canonizzazione di Don Giustino Russolillo. Intervista al consigliere Andrea Russo

MERCATO CILENTO. Venerdì, 3 giugno, si è tenuta la Solenne Messa di Ringraziamento per la canonizzazione di Don Giustino Russolillo.

In una Piazza San Pietro gremita, il 15 maggio, Papa Francesco, ha proclamato Santo Don Giustino, vissuto nel Convento di Mercato Cilento di Perdifumo.

Santa Messa a Mercato Cilento, per la canonizzazione di Don Giustino Russolillo

La Messa, presieduta da S. E. Mons Ciro Miniero, è stato un momento emozionante, di raccoglimento. La Chiesa “Madonna del Carmine”, ha accolto tantissime persone che sono accorse per pregare San Giustino.

Ecco chi era Don Giustino e le testimonianze di chi lo ha conosciuto

Don Giustino, fondatore della congregazione dei Vocazionisti, visse nel Convento dal 1932, per fondare la casa maschile e pubblica lo spiritus orationis.

La comunità di Mercato Cilento, ha accolto la reliquia alla presenza di tantissimi parroci, di diverse comunità del Cilento. Alla Santa Messa, presenti pure il primo cittadino di Perdifumo, Dott. Vincenzo Paolillo e il sindaco di Rutino, Giuseppe Rotolo.

Non sono mancate, poi, testimonianze, da chi, Don Giustino, lo ha conosciuto in vita; Don Angelo, ha raccontato quello che gli accadde il 25 luglio del 1955 in occasione dei Solenne festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine.

Una settimana prima che Don Giustino morisse, entrai in sacrestia prima della messa. Mi ricevette, mi benedisse e mi chiese cosa volessi fare da grande. Io risposi che non lo sapevo. Poi mi diede tre caramelle e uscìì. Da allora, io che soffrivo di balbuzie, non balbettai più.

A causa di uno spavento non parlavo bene– ricorda ancora Don Angelo, prete originario di Sessa Cilento- mia madre seppe che Don Giustino, ormai anziano e malato, sarebbe venuto bel Cilento per un ultimo saluto alla comunità. Non riceveva più nessuno, era anziano, ma lei insistette e il sacerdote che lo accompagnava, acconsentì a che solo io lo incontrassi”.

E’ intervenuto ai nostri microfoni, anche il consigliere comunale, Andrea Russo, che ha speso parole bellissime in ricordo di Don Giustino e di quanto sia stato importante per le comunità di Mercato Cilento e Perdifumo e per tutto il Cilento.

CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente