Ad Ascea arriva il “pesce mangiaplastica” per combattere l’inquinamento

Un struttura in metallo che verrà realizzata dai bambini, insegnanti e genitori della scuola dell'infanzia di Ascea Capoluogo

ASCEA. Il Comune, guidato dal sindaco Pietro D’Angiolillo, avrà sul territorio comunale un “pesce mangiaplastica“.

Pesce mangiaplastica ad Ascea: ecco cos’è

Nello specifico la struttura funge da contenitore per il recupero della plastica, simbolo della lotta all’inquinamento, soprattutto sulle spiagge in vista della stagione estiva.

L’iniziativa del “Pesce Mangiaplastica“, è stata ideata e promossa dall’Istituto Comprensivo Statale Parmenide di AsceaSezione dell’Infanzia di Ascea Capoluogo.

La stessa, ha chiesto l’autorizzazione al Comune di Ascea la messa in posa della struttura in località Scogliera, facilmente raggiungibile, ben collegato con la strada, agevolando le operazioni di raccolta dei rifiuti. I genitori dei bambini della Scuola dell’infanzia di Ascea Capoluogo, si sono  fatti carico del totale finanziamento, materiale realizzazione e messa in posa della struttura, nell’ambito del progetto “Spiaggia da amare”.

Le finalità

Gli obiettivi principali sono la tutela dall’inquinamento, viaggiando nell’ottica dell’eco sostenibilità, rientrando nel diritto alla salute.

La forma del pesce, oltre chiaramente a rimandare al tema del mare, ricorda come le nostre acque e la fauna marina, siano vittime delle tonnellate di plastica che oggi, purtroppo, in maniera emergenziale, dominano il paesaggio dei nostri litorali.

CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente