Agropoli arriva “Pulifondali”: iniziativa per la pulizia dei fondali

Appuntamento il 5 giugno con l'iniziativa Pulifondali ad Agropoli. Ecco l'obiettivo della giornata

AGROPOLI. E’ in programma per il 5 giugno, la seconda edizione di “Pulifondali”, che ricade proprio nella Giornata Mondiale dell’Ambiente. Per la prima volta, quest’anno, arriva anche nel Cilento.

“Pulifondali”: salvaguardia deli fondali, ecco l’evento ad Agropoli

L’evento ha l’obiettivo di “scovare” il sommerso, di ripulire simbolicamente i fondali di un tratto di costa tra i più suggestivi del salernitano; grazie all’opera dei subacquei tesserati per le Associazioni affiliate FIPSAS della Provincia di Salerno.

Si tratta di un’operazione finalizzata ad attenzionare al grande pubblico, l‘inquinamento da rifiuti solidi apportando un corretto smaltimento. E’ certamente, un’operazione di grande rilevanza, considerando anche l’arrivo della stagione estiva.

L’evento “Pulifondali”, nasce dalla sinergia tra la Sezione Provinciale FIPSAS e le Associazioni tra cui la Lega Navale di Agropoli; che renderà disponibili le imbarcazioni necessarie alla raccolta dei rifiuti.

I siti della raccolta, saranno individuati successivamente nelle acque antistanti al Comune di Agropoli, in collaborazione con la Guardia Costiera.

Le finalità della giornata

L’iniziativa Pulifondali, oltre ad avere un’utilità sociale, darà risalto alla Città di Agropoli, contribuendo alla promozione dei luoghi e delle peculiarità del territorio, in quanto potrà godere dell’interesse del TGR Campania che dedicherà un’ampia visibilità all’evento.

Anche quest’anno, quindi, Agropoli, si conferma comune green, l’Ente, infatti, è da sempre sensibile e attento alle problematiche per la salvaguardia dell’ambiente favorendo tutte le iniziative volte alla pulizia dei fondali e delle spiagge.

CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente