Salernitana-Venezia: le probabili formazioni del recupero di domani

Le probabili formazioni del match di i tra Salernitana e Venezia. I precedenti e le parole della vigilia di Davide Nicola.

Dopo la rifinitura di oggi tempo di probabili formazioni per la Salernitana opposta domani al Venezia dopo il pari lunedì contro l’Atalanta. Allo stadio “Arechi” infatti, i campani tornano in campo attesi, alle ore 18:00 dall’intreccio con i lagunari di  Andrea Soncin. La gara valevole per il ventesimo turno del campionato di Serie A, visibile su Dazn, sarà diretta da diretta dal sig. Maurizio Mariani di Aprilia.

Salernitana-Venezia: le probabili formazioni

SALERNIANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Fazio, Radovanovic; Mazzocchi, L. Coulibaly, Bohinen, Ederson, Ruggeri; Verdi, Djuric.
VENEZIA (3-5-2): Mäenpää; Ampadu, Caldara, Ceccaroni; Mateju, Crnigoj, Vacca, Cuisance, Haps; Aramu, Henry.

I convocati granata

Al termine della seduta di rifinitura di questo pomeriggio il mister Davide Nicola ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani tra Salernitana e Venezia.
PORTIERI: Belec, Fiorillo, Russo, Sepe.
DIFENSORI: Dragusin, Fazio, Gagliolo, Gyomber, Ruggeri;
CENTROCAMPISTI: Bohinen, Capezzi, Coulibaly L., Coulibaly M., Di Tacchio, Ederson, Kastanos, Mazzocchi, Obi, Radovanovic, Zortea;
ATTACCANTI: Bonazzoli, Djuric, Mikael, Perotti, Verdi.

Le parole di Davide Nicola

Noi continuiamo a lavorare su ciò che è necessario per esprimere un certo tipo di gioco. Lo scopo fondamentale è poter migliorare sempre l’espressione di noi stessi. La partita sarà sicuramente aperta da parte nostra perché vogliamo proporre gioco come abbiamo fatto nelle ultime gare. Il Venezia ha cambiato di recente allenatore e abbiamo cercato in questa rifinitura di prevedere cosa potrebbe succedere. Bisogna sempre rispettare l’avversario con grande umiltà, la classifica non sempre è veritiera. Dobbiamo essere presenti nelle difficoltà e cercare di conoscere la nostra forza per fare male. Dal momento che dobbiamo cercare di fare qualcosa di assolutamente complesso, la capacità di recuperare diventa qualcosa di epico. In questo momento quello che ci deve muovere è l’energia del nostro Presidente, dell’intera Società e della città, per trasformare quelle che possono essere difficoltà in soluzioni utili. Mancano quattro partite e sono tutte importanti. Non abbiamo mai ragionato pensando alla classifica, sappiamo che ogni gara rappresenta un’opportunità per raggiungere quello che vogliamo. Voglio progredire insieme ai miei ragazzi, dobbiamo esprimere al meglio noi stessi e dare tutto quello che abbiamo per dimostrare che possiamo portare avanti il nostro sogno. Tutti sono assolutamente utili e indispensabili, anche se qualcuno dovesse giocare un solo minuto. Dobbiamo diventare consapevoli che ognuno di noi rappresenta una risorsa, servirà l’apporto di tutti”.

I precedenti

Sarà il quarto confronto in massima serie tra Salernitana e Venezia quello in programma giovedì alle 18:00 all’”Arechi”. I granata sono imbattuti contro i lagunari in Serie A, grazie a due vittorie e un pareggio; tra le squadre contro le quali non hanno mai perso nel massimo campionato, soltanto contro il Bari i campani hanno disputato più gare (quattro).

Pillole sulla gara

La Salernitana ha vinto l’ultima partita casalinga (2-1 contro la Fiorentina) e non ottiene almeno due successi interni consecutivi in Serie A dal finale della stagione 1998/99, quando arrivò a quota cinque, sotto la guida di Delio Rossi e Francesco Oddo. Il Venezia arriva da nove sconfitte consecutive in Serie A; l’ultima squadra ad avere perso almeno 10 partite di fila nella competizione è stata l’Udinese tra febbraio e aprile 2018 (11).
Sei delle ultime sette reti casalinghe della Salernitana in questo campionato sono state realizzate da Federico Bonazzoli (tre) o Milan Djuric (tre) – i due avevano segnato in totale soltanto una rete delle precedenti sette marcature interne dei campani (Milan Djuric contro il Genoa).
Inoltre tra i giocatori della Salernitana, Norbert Gyömbér è quello che vanta più minuti (2233) e più gare da titolare (26).

Infine Pasquale Mazzocchi è un ex della sfida; il granata ha vestito nella prima parte di stagione la maglia del Venezia prima di accasarsi nel mercato di gennaio alla Salernitana. In generale, il difensore dei campani ha collezionato 57 presenze e un gol tra Serie A e Serie B con gli arancioneroverdi (compresi playoff/out).

CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente