Casaletto Spartano ricorda i dispersi nell’affondamento del piroscafo Maria P.

L'amministrazione comunale ricorda questa tragica storia di emigrazione

CASALETTO SPARTANO. Una targa per ricordare i cittadini dispersi nell’affondamento del piroscafo Maria P. E’ l’iniziativa dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Concetta Amato. Ad essere rievocato è un pezzo di storia della marineria italiana risalente al 21 luglio del 1895 quando la nave italiana Ortigia si scontrò con la Maria P., una piccola nave passeggeri che si trovava all’entrata del Golfo di La Spezia.

L’affondamento del piroscafo Maria P.

Bastarono tre minuti perché l’imbarcazione si inabissasse, provocando la morte di 144 persone. Lo scontro si verificò all’1 e 30, in una notte particolarmente buia e l’Ortigia dovette aspettare l’arrivo della luce del giorno per riuscire a portare in salvo 14 membri dell’equipaggio e 28 passeggeri naufraghi.

A bordo della Maria P., partita da Napoli e diretta a Genova, c’erano diversi cittadini del sud Italia, tra questi alcuni di Casaletto Spartano partiti per cercare fortuna lontano dal loro paese. Purtroppo non sarebbero mai arrivati a destinazione.

Ora l’amministrazione comunale ricorda questa tragica storia di emigrazione con una targa che sarà posizionata nell’aula consiliare.

CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente