Porto di Agnone, estate 2022: il Comune, affida a terzi la gestione delle attività

L'affidamento del servizio, comporta una spesa complessiva pari a € 85.000,00; la spesa sarà fronteggiata con parte dei proventi che il Comune incasserà dall'ormeggio delle barche nei mesi dell'affidamento, da giugno a settembre 2022

MONTECORICE. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pierpaolo Piccirilli, intende affidare a servizi ausiliari, la gestione del Porto turistico di Agnone; dal 16 giugno al 30 settembre 2022.

Gestione delle attività al Porto di Agnone: le finalità

Con il seguente provvedimento, l’Ente, vuole migliorare la fruibilità del porto; e, quindi, della sua vocazione turistica, migliorare e rendere più efficace la gestione comunale, favorendo una nautica da diporto in sicurezza, garantendo un miglior livello e maggiore qualità del servizio; di promuovere, altresì, un maggior afflusso di turisti, con vantaggi per l’economia del Comune, basata principalmente sul turismo.

L’Ente, ha constatato di non disporre di un personale dipendente per una adeguata qualificazione per lo svolgimento ausiliari, secondari e accessori; come ad esempio l’assistenza di ormeggio e disormeggio, vigilanza , pulizia delle banchine e dei pontili e ritiene, quindi necessario, l’affidamento a terzi, solo per il profilo qualitativo e quantitativo di attività secondarie. Il Comune, quindi, resta gestore diretto, unico ed esclusivo.

L’affidamento del servizio, comporta una spesa complessiva pari a € 85.000,00; la spesa sarà fronteggiata con parte dei proventi che il Comune incasserà dall’ormeggio delle barche nei mesi dell’affidamento, da giugno a settembre 2022 .

Il Comune di Montecorice, è titolare della concessione demaniale marittima n. 3 del 2018, ampliata con concessione suppletiva, rilasciata dalla Regione Campania per la gestione diretta del porto turistico di Agnone e la gestione delle aree e i servizi portuali, viene esercitata direttamente dal Comune nel limite delle proprie competenze.