De Luca: “I docenti non vaccinati? Fateli giocare a burraco”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, si scaglia contro il Ministero dell’Istruzione in merito alla soluzione trovata per il rientro al lavoro dei docenti non vaccinati. Questi ultimi, infatti,

“Si è deciso che possono tornare a scuola anche i docenti o personale non vaccinato, purché i docenti non entrino a contatto con gli studenti questo vuol dire che i presidi dovranno organizzare tornei di burraco e bridge per i docenti altrimenti cosa fanno? Questa è l’ultima innovazione prodotta dal ministero dell’Istruzione. La mia solidarietà ai presidi”.

Poi sulla situazione coronavirus ha aggiunto:: “Dobbiamo continuare a fare attenzione, ieri abbiamo avuto 8 mila positivi covid in Campania, un calo di 3/4 unità in intensiva ma 25 in più in quelli ordinari. Registriamo più ricoveri di pazienti con pochi sintomi e meno ricoveri gravi però il fatto che ci siano ancora tanti ricoverati significa un ostacolo permanente alla ripresa dell’attività sanitaria. Registriamo una diffusione di contagio elevata sotto i 18 anni. Quello che conta, ma la misura rimane anche a livello nazionale, è che dobbiamo mantenere l’obbligo della mascherina non solo al chiuso ma anche all’aperto, in Campania è tutto assembramento quindi sempre”.