Stazione Terna a Montesano: nominato consulente

Un consulente chiamato a esprimersi sull'ipotesi di realizzazione di una stazione elettrica a Montesano sulla Marcellana

MONTESANO SULLA MARCELLANA. Sarà un consulente nominato dal Consiglio di Stato a fare chiarezza se la società Terna potrà o meno realizzare una stazione elettrica nella frazione di Montesano Scalo. In questo modo si potrebbe forse arrivare ad una soluzione definitiva della vicenda giudiziaria che va avanti ormai da più di dieci anni.

Stazione Terna a Montesano: la decisione dei giudici

Per fare chiarezza sulla questione i giudici amministrativi hanno affidato l’incarico al Direttore del Dipartimento di ingegneria elettrica dell’Università degli studi di Napoli Federico II.

Dovrà verificare se la stazione elettrica della rete di trasmissione nazionale – RTN in classe di isolamento 380 kV nel Comune di Montesano sulla Marcellana e i relativi raccordi di collegamento all’esistente elettrodotto a 220 kV “Rotonda – Tusciano” siano o no inclusi negli originari progetti complessivi di impianti eolici presentati nel 2005 dalla SBS Essebiesse Power S.r.l. e nel 2007 dalla Ravano Power S.r.l. e, quindi, nel progetto poi autorizzato con dalla Regione Campania nel 2010.

La nomina di un consulente è stata adottata in seguito al carattere “non assolutamente univoco delle conclusioni alle quali – si legge nell’ordinanza – è pervenuto il perito incaricato dall’Autorità giudiziaria penale e data anche la richiesta in tal senso formulata da Terna”.

I termini

Entro la fine di aprile il consulente nominato dal Consiglio di Stato dovrà sottoporre alle parti la bozza della propria relazione sulla stazione Terna a Montesano. Dopodichè Comune e società avranno dieci giorni per eventuali osservazioni al consulente che poi depositerà la relazione finale.

Questo sarà l’ultimo capitolo prima della sentenza che, salvo nuovi colpi di scena, scriverà la parola fine sulla questione.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente