Giuseppe Ferro di Teggiano nel Forum regionale dei giovani

«Non sempre tutto accade per caso e forse l’impegno, la costanza, la perseveranza e la passione portano sempre a risultati»

Giuseppe Ferro, di Teggiano, nominato nel Forum regionale dei giovani. Soddisfazione per il ragazzo valdianese che ha commentato così la nomina: “Non sempre tutto accade per caso e forse l’impegno, la costanza, la perseveranza e la passione portano sempre a risultati meravigliosi ed inaspettati. Stiamo cercando di uscire da un periodo buio, segnato dalla crisi pandemica e siamo sull’orlo di un conflitto internazionale. Quest’ultimo vede contrapporsi gli ideali democratici a quelli dittatoriali. Ora più che mai c’è bisogno di guardare al futuro e mettersi in gioco per cercare di creare un futuro che metta i giovani al centro”.

Da parte di Giuseppe Ferro arrivano anche dei ringraziamenti. In particolare, dice, “Ringrazio il Gruppo Misto per la stima e la fiducia riposta nei miei confronti. In modo particolare ringrazio il capogruppo, il consigliere regionale Corrado Matera, per aver creduto in me e nel Vallo di Diano, affidandomi la delega al Forum regionale dei giovani. Una nomina che arriva da lontano, da un percorso di vicinanza ai giovani che il consigliere Matera ha intrapreso sin da quando ricopriva il ruolo di assessore regionale al Turismo, impegnandosi attivamente ed in prima persona affinché i Forum territoriali fossero inseriti nella programmazione regionale”.

E prosegue: “Sono molto emozionato di questa nuova sfida, ma soprattutto sono felice di poter fare parte di questo organo che racchiude tutte le politiche giovanili regionali. Sono orgoglioso di poter essere il riferimento per tutti i Forum della Regione Campania e, quindi, di quelli salernitani e valdianesi. Sono numerose le sfide che ci aspettano. Una tra tante è rappresentata dalla partecipazione alla vita sociale, politica ed economica della nostra regione, basti pensare all’importanza che le politiche giovanili ricoprono all’interno del PNRR e al ruolo che il Forum regionale ricopre all’interno della programmazione regionale”.

Poi un invito all’attivismo giovanile: “Noi giovani, quindi, abbiamo il compito di farci trovare pronti affinché tali opportunità non vengano sprecate, sarà fondamentale giocare di squadra e fare gruppo con le realtà che vivono il territorio. Sarà importante rivendicare degli spazi che ci consentano di avviare dei percorsi di crescita condivisa. Sarò al fianco di chiunque voglia mettersi in gioco per la propria terra e voglia cercare di migliorarla. – riferisce – Chi mi conosce sa che sono sempre stato impegnato attivamente nella vita sociale e politica del mio territorio, impegno che cercherò di portare avanti. Continuerò ad essere vicino a tutti i Forum della Regione Campania per cercare di sviluppare dei progetti di crescita dei giovani. Non vorrò essere il singolo delegato ma mi pongo l’obiettivo di essere il rappresentante delle istanze giovanili, assumendo l’impegno di essere un portavoce propositivo delle richieste e delle esigenze che partono dal basso. Continuerò ad interloquire con i Forum e le associazioni giovanili del Vallo di Diano per continuare a portare avanti i progetti sinergici già avviati”.

Giuseppe Ferro parla anche dei sogni da realizzare: “Sarebbe bello immaginare il Vallo di Diano come un modello da esportare a livello regionale e non solo. Non è un caso se i Forum del territorio si sono aggiudicati, negli ultimi anni, più di centomila euro di finanziamenti da parte della Regione Campania per le politiche giovanili, una vittoria frutto dell’impegno dei ragazzi e delle ragazze, che vivono ogni giorno in modo attivo ed appassionato i Forum. – commenta –  Partendo da queste basi mi impegnerò a rafforzare costantemente la rete già presente tra i giovani. Oggigiorno è fondamentale avere il coraggio di guardare alla politica da una nuova prospettiva, ovvero da quella di chi la intende come opportunità per costruire un nuovo futuro. Per queste ragioni noi giovani dobbiamo avere un ruolo centrale nella vita politica e non più marginale. Un territorio che investe nei giovani e nella loro formazione è un territorio che ha futuro. Per questo tutti insieme abbiamo il dovere di lottare affinché la parola ‘giovani’ diventi la colonna portante della prossima progettazione delle varie Amministrazioni. In conclusione, ci tengo a precisare che ho intenzione di iniziare questo nuovo percorso all’insegna della collaborazione, della condivisone e dell’integrazione, per cui invito chiunque voglia contribuire a farsi avanti”.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Sostieni l'informazione indipendente