Bellosguardo, rischio idrogeologico: interventi nei pressi del campo polivalente

Interventi di messa in sicurezza alla strada che porta all'ingresso del campo polivalente per rischio idrogeologico

BELLOSGUARDO. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Parente, programma interventi di messa in sicurezza dal rischio idrogeologico della strada di accesso al campo Polivalente “Emilio Pepe”.

Con Decreto del Ministero dell’Interno, è stato approvato il modello di certificazione informatizzato, da utilizzare da parte dei Comuni ai fini della richiesta di contributi per l’anno 2021.

L’intervento in programma al campo polivalente

Il Comune di Bellosguardo, nello specifico, ha chiesto un contributo per lavori di “Mitigazione del rischio idrogeologico” e movimenti franosi in aree adiacenti il centro abitato; per un importo complessivo pari a € 945.000,00; di cui € 675.850,00. L’Ente è risultato beneficiario di un contributo pari a € 55.000,00.

Ciascun comune poteva fare richiesta di contributo per una o più opere pubbliche di messa in sicurezza
degli edifici e del territorio e non poteva chiedere contributi di importo superiore al limite massimo di
1.000.000 di euro per i comuni con una popolazione fino a 5.000 abitanti; di 2.500.000 di euro per i comuni con
popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti e di 5.000.000 di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000
abitanti.

Il contributo poteva essere richiesto solo per la realizzazione di investimenti per messa in sicurezza del territorio dal rischio di dissesti; messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti, messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici di proprietà dell’Ente, come in questo caso il campo polivalente Emilio Pepe.

Il commento

Provvedere a questi interventi, significa porre rimedio, a delle criticità che insistono soprattutto nei nostri territori come il dissesto idrogeologico. Vuol dire migliorare la vita dei nostri cittadini e di rendere ancor più fruibile la via d’accesso che porta al campo Polivalente, luogo di aggregazione anche tra giovanissimi”– così fanno sapere da palazzo di città.