Gioi: “strutture intelligenti” per la raccolta dei rifiuti

Un sistema di strutture intelligenti in grado si smaltire, in modo innovativo, i rifiuti anche grazie all'ammodernamento di impianti già esistenti sul territorio

Anche l’amministrazione comunale di Gioi, retta dal sindaco Maria Teresa Scarpa, sulla scia di altri Comuni, ha deciso di partecipare all’avviso pubblico; per il “miglioramento e la meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani” e la realizzazione di strutture intelligenti.

Ammodernamento e realizzazione di strutture intelligenti

Nello specifico, la progettualità, rientra nel piano di investimento previsto dal PNRR; che ha stanziato 1,5 miliardi di euro per la realizzazione di nuovi impianti di gestione rifiuti e l’ammodernamento di impianti esistenti.

Saranno, infatti, realizzate delle strutture “intelligenti” in grado di smaltire in modo innovativo, i rifiuti, avvalendosi di tecnologie sempre più avanzate; il progetto prevede anche l’installazione di punti di raccolta stradali, distributori automatizzato di sacchetti; lavori affinchè si possa gestire, sul territorio comunale, il controllo dei conferimenti da parte degli utenti.

Il Ministero dell’economia della transizione ecologica, ha stabilito che le risorse previste per l’attuazione di interventi, siano assegnate mediante procedure pubbliche; il Ministero dell’economia e delle finanze, ha assegnato un contributo pari a € 1.500.000.000,00 per la realizzazione degli interventi.

Il commento

Partecipare a questo avviso pubblico, vuol dire viaggiare nell’ottica delle politiche green e dello sviluppo eco sostenibile. Noi, come amministrazione, riteniamo opportuno garantire ai nostri cittadini, una migliore qualità di vita; soprattutto, regolamentare quella che è la raccolta differenziata, con l’ammodernamento di strutture già esistenti sul nostro territorio, ma che necessitano di una revisione“- così fanno sapere da palazzo di città.