Ad Omignano inaugurata la Casa dell’Acqua

Questa mattina il taglio del nastro; la Casa dell'Acqua è il frutto di un percorso sinergico tra i Comuni di Omignano, Salento e Consac

Questa mattina è stata inaugurata ad Omignano Scalo, in piazza Sant’Antonio, la “Casa dell’Acqua”, frutto di un percorso sinergico tra i Comuni di Omignano, Salento e Consac, Gestioni Idriche SpA; tale punto risulta idoneo ad erogare il servizio sia ai cittadini Omignano che quelli della frazione Fasana del Comune di Salento.

All’inaugurazione erano presenti il Sindaco di Salento, Gabriele De Marco, di Omignano, Raffaele Mondelli , e anche il Presidente del Consac, Gennaro Maione. Con un sistema semplicissimo, al costo minimo di 5 centesimi al litro, sarà possibile prelevare un’acqua potabile filtrata e depurata, secondo standard di purezza e di qualità, garantita da un sistema moderno di depurazione.

I benefici non sono, quindi, legati al solo risparmio sulla spesa per acque in commercio, ma anche e soprattutto alla possibilità di accedere “in loco” ad una qualità di acqua monitorata e controllata (per non parlare dei benefici in termini di abbattimento dei costi di smaltimento delle bottiglie di plastica).

L’INIZIATIVA DELLA “CASA DELL’ACQUA “

Grazie all’istituzione della Casa dell’Acqua si contribuirà alla riduzione della produzione di bottiglie di plastica e del conseguente inquinamento generato dalle attività di produzione di bottiglie di plastica e del conseguente inquinamento generato dalle attività di produzione e di trasporto a negozi e supermercati, di ritiro delle bottiglie utilizzate e trasporto a centri di trattamento per il riciclaggio. L’impianto consentirà inoltre di valorizzare l’acqua della rete pubblica accompagnato da un notevole risparmio economico per la cittadinanza.