Il valdianese Giuseppe De Rosa secondo all’ultramaratona di Normand

Straordinaria impresa per il valdianese Giuseppe De Rosa.
L’ultramaratoneta di Sala Consilina sale sul secondo giardino del podio in una delle gare più dure nel mondo. Si tratta dell’Ultramaratona Nomad, che si è svolta nella Lapponia Finlandese tra ghiaccio e neve, lungo un percorso di 237 km.

Davanti a De Rosa solo il rumeno Iulian Rotariu.

Sul gradino più basso del podio, invece, un altro italiano, Paolo D’Agosto. Soltanto i primi due sono però rustici a concludere il percorso.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente