Sant’Arsenio, Ospedale SS. Annunziata: attivata la Struttura polifunzionale della salute

Un vero e proprio presidio di salute per un'utenza molto vasta

L’ASL di Salerno, con fondi del proprio bilancio e della Regione Campania, ha realizzato, presso il presidio sanitario di Sant’Arsenio, un moderno polo assistenziale, con 10 posti letto, che tecnicamente si definisce “della doppia diagnosi“.​

Tale struttura, prima in Campania e tra le poche in Italia, curerà le forme gravi di dipendenze, con particolare riferimento alle patologie avanzate derivanti da alcolismo e gioco d’azzardo.​ ​ Più in generale, anche attraverso il sostegno della Strategia delle Aree Interne e grazie al corposo investimento dell’ASL/Sa di circa 6 milioni di Euro, l’intero nosocomio verrà reso conforme ed adeguato a tutta la normativa in materia di efficientamento, antinfortunistica e messa in sicurezza.​ ​

In sintesi avremo una cosiddetta SPS, Struttura Polifunzionale della Salute, cioè un “Ospedale territoriale” destinato all’utenza esterna di competenza distrettuale e che, nel tempo, favorirà il decongestionamento dell’Ospedale di Polla e la riduzione dei tempi di attesa.

Sono già attivi i seguenti servizi: 118 emergenza; SERT; Fisioterapia ambulatoriale; Anatomia patologica; Laboratorio di analisi; Radiologia; Hospice; Dipartimento di Prevenzione; Uffici Igiene e Sanità pubblica; Ospedale di comunità; SIR; RSA; Centro diurno psichiatrico; Esordi per disagio giovanile; Consultorio familiare; UCCP (Unità complessa cure primarie) con tutti gli ambulatori specialistici territoriali.​ ​

Insomma, un vero e proprio presidio di salute per un’utenza molto vasta che appartiene anche alle aree limitrofe della Basilicata.

CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Sostieni l'informazione indipendente