Il mare del Cilento promosso: nessun limite alla balneazione la prossima estate

Il mare del Cilento promosso a pieni voti. La Regione non ha riscontrato limiti per la balneabilità in vista della prossima estate

Sulla base dei dati emersi dai rilevamenti Arpac negli ultimi mesi la Regione Campania ha individuato le acque di balneazione sul territorio regionale per la prossima stagione estiva.
Sorride il Cilento dove per tutta la durata del monitoraggio del mare non si sono registrate criticità se non a Sapri che risulta infatti la località dove si registrano dei punti interrogativi che però, al momento, non inficiano sulla balneabilità

Mare del Cilento e balneazione: le regole

Tutti i tratti di costa la cui classificazione è risultata eccellente, buona, sufficiente e quelle definite “nuova classificazione” sono da considerarsi balneabili ad inizio stagione balneare 2022, ma suscettibili di divieto temporaneo di balneazione in caso di esiti sfavorevoli durante la campagna di monitoraggio.

Le acque classificate “scarse” saranno vietate alla balneazione. Queste, inoltre, dovranno essere normalmente monitorate e, ai fini della tutela della salute pubblica, gestite e trattate in modo tale da assicurare l’osservanza delle prescrizioni legislative. La valutazione non si basa soltanto sui dato 2021, ma dell’intero triennio.

Cilento virtuoso

Il Cilento ha dati straordinari: tutto il litorale di Agropoli, Ascea, Casal Velino, Castellabate, Centola, Camerota, Montecorice, Pisciotta, Pollica, San Mauro Cilento, Ispani, Santa Marina, San Giovanni a Piro e Vibonati è caratterizzato da una classificazione “Eccellente”.

Gli altri Comuni costieri, invece, presentano delle eccezioni con alcuni tratti considerati “Buoni” ovvero un gradino al di sotto dell’eccellenza: è il caso di Torre di Mare a Capaccio Paestum e di Cammarelle a Sapri. Di “Nuova Classificazione” il Lungomare della cittadina del Golfo di Policastro.

Nel complesso, comunque, il Cilento può sorridere: non vi sono punti non balneabili.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.