Castellabate e Pollica: 15 positivi emersi durante screening su studenti

Circa 900 tamponi eseguiti a Castellabate, 300 a Pollica. Ecco i risultati degli screening su studenti

900 tamponi effettuati, 13 con esito positivo. E’ quanto emerso dallo screening disposto dal Comune di Castellabate prima del rientro in classe. Un’attività importante che però rischia di non aver del tutto limitato i rischi per il ritorno in aula, considerato che la variante Omicron sembra riuscire a “dribblare” i test rapidi e soprattutto che la sua diffusione è così rapida che il quadro dei contagi può modificarsi da un giorno all’altro.

Il sindaco Marco Rizzo si mostra comunque soddisfatto: “Il nostro obiettivo era quello di garantire un rientro in sicurezza per tutti, soprattutto per i più piccoli, vista la situazione estremamente delicata in cui ci troviamo. Per questo, è stato per noi necessario e urgente disporre della sospensione temporanea delle lezioni in presenza per poter avere un quadro generale dell’intera popolazione scolastica prima di permetterne il rientro in classe”.

Questo screening, espressione della ferma volontà, responsabilità, concretezza e consapevolezza dell’amministrazione di cui sono guida, si è rivelato necessario e utile all’individuazione e all’immediato isolamento delle positività riscontrate che, altrimenti, avrebbero con certezza determinato nuovi contagi all’interno della scuola”, spiega il primo cittadino.

Screening anche sugli studenti di Pollica: 300 i tamponi eseguiti e due positivi. In attesa dell’eventuale conferma attraverso test molecolare le scuole restano chiuse. Si torna in aula lunedì.

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente