Scontro sulle scuole, Sapri chiude anche le superiori

È scontro tra il Governatore della Campania Vincenzo De Luca e il Premier Mario Draghi. All’annuncio di De Luca di voler “chiudere almeno fino a fine mese le scuole elementari e medie” è immediatamente arrivata la ferma risposta del Governo Draghi, che secondo quello che viene riportato dall’Ansa sarebbe pronto ad impugnare l’ordinanza del Governatore campano. La linea del Governo Centrale è infatti quella di far riprendere regolarmente in presenza le lezioni agli studenti di tutta Italia.

Un ‘braccio di ferro’ che non spaventa per nulla De Luca, che sulla base del forte aumento dei contagi soprattutto tra i giovani, sta approntando l’ordinanza con l’ausilio dell’unità di Crisi. Ordinanza che stando a quanto filtra sarà estesa anche alla scuola dell’Infanzia e che probabilmente potrebbe essere pubblicata non più stasera ma tra domani e domenica.

A Sapri, intanto, il primo cittadino Antonio Gentile, interpellato telefonicamente, ha le idee chiare sul da farsi: l’ordinanza della Regione sarà infatti estesa (da capire solo la durata: si presuppone almeno 14 giorni) anche agli studenti delle Scuole Superiori.

“Tenuto conto del forte aumento nelle ultime settimane dei casi di contagio nella nostra città – dice Gentile – ritengo giusta e l’unica possibile la decisione anticipata oggi pomeriggio del Governatore. Stiamo attendendo il testo dell’ordinanza. Visto il trend dei contagi anche oggi in forte aumento, ritengo opportuno per quanto concerne Sapri che le stesse precauzioni siano adottate anche per gli studenti delle scuole superiori. Proprio in questo momento sto sentendo i dirigenti scolastici e gli altri sindaci del territorio per definire i tempi di rientro in presenza degli studenti degli Istituti Superiori”. 

CONTINUA A LEGGERE

Sostieni l'informazione indipendente