Il sondaggio: situazione Covid-19, necessario sospendere tutti gli eventi?

Ecco come avete risposto

La situazione di contagi e ospedali sembra peggiorare giorno dopo giorno e, l’ idea di poter trascorrere un Natale diverso rispetto a quello passato, sembra allontanarsi sempre di più. Il tasso di positività in Campania è in continua crescita, e la somministrazione, soprattutto nelle nostre zone, della terza dose va a rilento.

Con il sondaggio di questa settimana abbiamo cercato di capire quali fossero le sensazioni dei nostri lettori, circa la realizzazione di tutte le manifestazioni natalizie: sarebbe giusto sospenderle? Per il 69% si!

Una risposta che anticipa quella che è stata la scelta, da giorni nell’aria, del governatore De Luca che con una durissima ordinanza anti assembramenti vieta tutto, dalle bibite alcoliche alle feste in piazza. Non sarà possibile consumare neanche un caffè o una Coca Cola, solo acqua. In tutti i comuni della Campania annullate le feste in piazza per il 31 di dicembre. Dal 23 dicembre 2021 e fino al 1 gennaio 2022, quindi, “nei luoghi pubblici all’aperto è fatto divieto di svolgimento di eventi, feste o altre manifestazioni che possano dar luogo a fenomeni di assembramento o affollamento” e “è fatta raccomandazione ai Comuni ai fini dell’adozione, laddove necessario, di provvedimenti di chiusura temporanea di specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale ai sensi delle disposizioni vigenti”.

Una serie di limitazioni che destano perplessità e a chi ritiene che il tutto sia piuttosto eccessivo De Luca risponde: “Dobbiamo eliminare tutte le occasioni di diffusione del contagio, quindi abbiamo stabilito che non si possono fare feste in piazza perché nella settimana tra Natale e Capodanno noi ci giochiamo la tranquillità di vita delle nostre famiglie e la possibilità di tenere aperte le attività economiche”.

Al prossimo sondaggio.

Ti potrebbe interessare anche