Montesano: un belvedere dedicato a Luigi Morello, il vigile del fuoco vittima del covid

«Ha speso i migliori anni della sua carriera per la caserma di Sala Consilina e per la tutela dei cittadini del suo amato Vallo di Diano»

MONTESANO SULLA MARCELLANA. Dallo scorso weekend Montesano sulla Marcellana ha uno spazio pubblico dedicato a Luigi Morello. L’area adiacente la chiesa di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco, è stata infatti dedicata al compianto Morello, morto nel marzo del 2020 vittima del covid. E proprio nei pressi chiesetta che il vigile del fuoco tanto adorava, si è tenuta sabato la cerimonia di intitolazione alla presenza dei familiari del comandante del distaccamento di Sala Consilina, di una delegazione dei caschi rossi, dei carabinieri, dei volontari della protezione civile e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Rinaldi.

«L’amministrazione comunale di Montesano sulla Marcellana denota sempre estrema sensibilità e tributa
il debito encomio a tutti quegli uomini semplici, animati da spirito di patria e di abnegazione, che sono
sempre al fianco dei cittadini, a volte con sprezzo della vita, come Luigi Morello, Capo Reparto dei vigili
del fuoco di Sala Consilina, purtroppo venuto a mancare lo scorso anno dopo aver contratto il Covid 19 che non gli ha lasciato scampo
», osservano da palazzo di città.

«Il compianto Capo Reparto, infatti, ha speso i migliori anni della sua carriera per la caserma di Sala
Consilina e per la tutela dei cittadini del suo amato Vallo di Diano, ricordato da tutti come un vigile del
fuoco attento e professionale, per senso del dovere
– come è inciso sulla sua stele – legato alla sua città natale, Teggiano, e con un amore senza fine per il suo lavoro»

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.