Confesercenti Vallo di Diano scende in campo a difesa della fermata dell’Alta Velocità

La presidente Aquino firma la lettera inviata alle istituzioni

Anche la Confesercenti Vallo di Diano, con alla guida la dottoressa Maria Antonietta Aquino, scende in campo a difesa dell’istituzione della fermata dell’Alta Velocità nel territorio del Vallo di Diano, dopo le notizie emerse negli ultimi giorni.

La presidente Aquino ha firmato e inviato una lettera alle autorità competenti a livello ministeriale contenente “una richiesta forte e determinata – afferma – di vedere la fermata dell’alta velocità nel territorio del Vallo di Diano. Il comprensorio valdianese – spiega la dottoressa Aquino – è dal punto di vista economico e produttivo un territorio importante e cruciale per la provincia di Salerno, per la regione Campania e per le vicine regioni Basilicata, Calabria e Puglia. Un polo logistico di notevole rilevanza dove orbitano attività che spaziano dall’agricoltura, al commercio, fino all’artigianato e alla piccola industria. Non possiamo permetterci di farci sfuggire l’occasione di vedere attuata sul nostro territorio una strategia di valore nazionale come quella della fermata dell’Alta Velocità.

Speriamo dunque – continua la presidente di Confesercenti – che quanto si sta sentendo in questi ultimi giorni sia soltanto fantasia e con determinazione e forza chiediamo che la fermata dell’Alta Velocità venga realmente realizzata nel Vallo di Diano, per rientrare a pieno titolo in un importante progetto volano di sviluppo e di crescita per il nostro territorio”.

Iscriviti alla nostra community su Facebook, Clicca qui


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.