Un panettone cilentano sul podio d’Italia

Ancora un importante riconoscimento per la pasticceria La Ruota di Perdifumo. Il suo panettone terzo al concorso Re Panettone

 Achille Zoia, 85 anni, con il suo panettone artigianale classico ha conquistato il primo posto dell’edizione 2021 di Re Panettone. Patron de “La Boutique del Dolce” di Cologno Monzese e Concorezzo, re degli impasti e “padre” del panettone moderno, Zoia è stato uno dei protagonisti del tradizionale appuntamento ideato e curato da Stanislao Porzio con il patrocinio del Comune di Milano si è svolto ieri nell’ultimo weekend di novembre nel Palazzo del Ghiaccio di Milano. 

Trentadue i pasticceri in gara arrivati da tutta Italia per la XII edizione, 10.400 i visitatori che si sono registrati per visitare gli stand, assaggiare e acquistare i primi panettoni artigianali della stagione e altri dolci tipici delle festività natalizie. Anche il Cilento è stato tra i protagonisti.

Se al secondo posto per la categoria panettoni c’era Luca Penna della pasticceria Penna Bakery di Santa Maria di Leuca (Lecce), al terzo è arrivata Rosetta Lembo della pasticceria La Ruota di Perdifumo.

I panettoni erano accomunati dal fatto di essere realizzati con lievito madre e ingredienti del tutto naturali, senza additivi artificiali, senza aromi artificiali, senza semilavorati, nel rispetto della filosofia di Re Panettone “Tutto naturale, solo artigianale”.

Non è la prima volta che la pasticceria cilentana raggiunge buoni risultati, sia con il suo panettone artigianale che con la colomba pasquale.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.