Agropoli, boom di terze dosi: aumentano gli open day

Boom di richieste e non mancano disagi legati alle lunghe file che si creano presso il centro vaccinale

AGROPOLI. Si terrà questo pomeriggio l’ultimo open day in programma a novembre per sottoporsi alle vaccinazioni anti – covid ad Agropoli. Negli ultimi giorni, anche grazie al “super green pass” introdotto dal governo, il numero di persone che si sono recate presso il centro vaccinale si sono moltiplicate.

Terze dosi: boom di richieste

Un dato che in realtà riguarda l’intera regione Campania. Soltanto la scorsa settimana le vaccinazioni sono aumentate del 60%. Agropoli non fa eccezione. Numerose le persone che hanno preso d’assolto il centro via via Taverne e non sono mancati disagi.

I disagi

«Bisognerebbe aumentare il numero di open day per permettere a tutti di sottoporsi alla terza dose evitando lunghe file», dice un utente. Ma non solo: l’appello dei cittadini è anche a garantire l’installazione di gazebo per potersi proteggere da acqua e vento. «Lo scorso anno le fasce deboli potevano vaccinarsi in ospedale. Inoltre ci si prenotava quindi l’afflusso non era copioso come agli open day. Il risultato è che si aspetta per ore il proprio turno esposti alle intemperie».

Da palazzo di città fanno sapere che il sindaco ha già chiesto l’installazione di gazebo per proteggere le persone in fila e ha sollecitato l’Asl ad aumentare il numero di open day per rispondere alle richieste dell’utenza desiderosa di sottoporsi all’inoculazione della terza dose. Così da dicembre saranno 2 a settimana gli open day in programma (il 3, il 7 , il 10, il 14, il 17, il 21 e il 28 dicembre, dalle 15 alle 19).

Per quanti, invece, sono nella fascia di età over ’70, sarà possibile attendere la convocazione in ospedale per la somministrazione della terza dose.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Un commento

  1. Vorrei capire dove vedete queste file lunghe per fare la terza dose? Propaganda inaccettabile!!!! Non sapere come spargere terrore è un continuo h24 mamma mia.