Alla borsa del Turismo di Paestum le mostre Omaggio a Totò e L’arte della Pace

La XXIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, in programma a Paestum da giovedì 25 a domenica 28, attraverso la mostra pittorica “ Memoria e Presente nel Parco del Cilento”, vede un’ ulteriore tappa di un percorso espositivo iniziato (scorse edizioni) a Milano/BIT – Borsa Internazionale del Turismo ed a Napoli/BMT – Borsa Mediterranea del Turismo, con le mostre  “Omaggio a Totò” e  “L’Arte della Pace”, frutto di una collaborazione pluriennale tra Arteuropa – Avellino e  Cilento Cultura in Movimento – Pisciotta.

Ideatori e promotori dell’esposizione , il prof. Enzo Angiuoni (Arteuropa):  “Il mio augurio, a chi si soffermerà su queste opere,è di poter ricevere una carezza visiva dal soffio rasserenante dell’Arte “, e  Luigi Gatto (Cilento Cultura in Movimento)  : “L’esposizione delle opere pittoriche, con le diverse tecniche e sensibilità di rappresentazione del Parco del Cilento, da parte degli artisti partecipanti, costituirà un ulteriore attrattore per il numeroso pubblico di visitatori ed operatori turistici  che, attraverso  la variegata bellezza espressiva dell’arte, avranno modo di apprezzare ancor di più il Cilento e la Campania.”                                  

Le opere in  esposizione sono di : Rosa Lia Ferreri  – Taranto, Luciana Mascia – Napoli, Maria Teresa Di Nardo – Taranto, Sandra Baruzzi – Torino, Daniela Gargano – Palermo, Clara Di Curzio – Roma, Elisabetta Travero Lacchini – Savona, Rosa Spina – Catanzaro, Giovanna Vecchio – Catanzaro, Miriam Scarpone – Teramo, Judith Riemer – Zurigo,  Laura Mircea – Padova , Nadia Lolletti –  Pescara,  Carmen Delle Donne – Napoli,  Maria Pia Lo Verso – Palermo, Luigi Gatto – Salerno, Enzo Angiuoni- Avellino, Nicola Guarino – Avellino, Lamberto Correggiari – Milano, Antonio Picardi – Napoli, Carlo Iacomucci – Macerata, Carlo Cottone –  Napoli, Raimir – Napoli, Giuseppe Facchinello – Vicenza, Michele Castaldo – Avellino.

Dunque, un felice incontro – tra il mondo dell’arte e del turismo, con evidenti  ricadute  positive, sia a livello culturale che promozionali – favorito e patrocinato in passato dall’ Assessorato al Turismo della Regione Campania ed in questa occasione dal Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, unitamente alla Direzione della Borsa Archeologica. La mostra è visitabile durante l’apertura della Borsa.                                                             

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.