Un progetto per gli amici a quattro zampe abbandonati: l’esempio di Castellabate

Un modo per sensibilizzare i cittadini e combattere il fenomeno dell'abbandono. Nell'articolo tutti i dettagli

CASTELLABATE. L’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Marco Rizzo, intende promuovere una campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali, per questo motivo ha aderito all’iniziativa: “Olimpia…de maratona di solidarietà contro l’abbandono”.

Le finalità

Nello specifico, l’Ente, prendendo parte a questo progetto, darà l’opportunità di favorire l’affidamento dei cani che hanno subito un abbandono; mediante la creazione di un sito; mettere in rete, quindi, i canili presenti sul territorio e le associazioni di volontari che si occupano della cura degli animali; informazioni dettagliate sugli quelli adottabili, mediante anche l’inserimento di foto e note informative relative all’indole dell’animale e alle varie esigenze delle razze.

E ancora, promuovere il Dog ticket un contributo che verrà concesso dal Comune; in sostituzione delle rette erogate ai canili per il mantenimento dei cani abbandonati, per l’acquisto di prodotti alimentari e altri bisogni.

Il contributo comunale per l’adozione, potrebbe essere pari al 40% della spesa sostenuta dall’amministrazione, per il mantenimento dell’animale.

L’obiettivo principale, è quello di lanciare un programma che utilizzerà due canali di condivisione; uno cartaceo e uno social in modo da raggiungere, in modo immediato, tutta la popolazione; creare un sito gestito dall’Ente; far arrivare tutte le informazioni degli animali smarriti e quelli adottabili presenti nelle strutture o accuditi dai volontari delle associazioni.

Le spese preventivate saranno pari a € 27.250,00; tra creazione del sito, ricerca della risorsa che si occuperà della gestione del progetto e di un addetto per il coordinamento della campagna di sensibilizzazione.

La finalità del progetto è quella di far accrescere nei cittadini, la consapevolezza che gli animali sono esseri viventi; vanno, altresì, curati e amati in quanto componenti effettivi del nucleo familiare.

Il commento

Il fenomeno dell’abbandono è ancora molto diffuso, purtroppo. Abbandonare significa lasciare l’animale ad un destino incerto e una situazione di forte pericolo, può essere vittima di incidenti fatali. Questo fenomeno raggiunge il suo apice nel periodo estivo e nonostante le leggi prevedano pene severe, non accenna a diminuire l’abbandono.

Altra conseguenza importante è il randagismo, causando malattie pericolose ad animali e persone, come la rabbia. Il nostro obiettivo è quello di ridurre al minimo questo fenomeno, creando dei canali che possano favorire, in tempi brevi, adozioni e sensibilizzare sempre di più tutti i cittadini”– fanno sapere da palazzo di città.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.