Treni dal Cilento sovraffollati: “non si rispetta norma anticovid”

«La Regione Campania ha l'onere di adottare misure nel trasporto regionale atte a prevenire la diffusione del virus»

SAPRI. «Oggi sul treno regionale 5214 Sapri-Napoli si viaggiava in modalità non conforme alle norme anti COVID, in quanto il numero di viaggiatori superava l’80 previsto dalle norme anti COVID». A denunciarlo l’avvocato Giuseppe Perillo, segretario dell’Associazione Codici, delegazione Cilento.

«La Regione Campania ha l’onere di adottare misure nel trasporto regionale atte a prevenire la diffusione del virus – osserva – Lo Stato e la Regione hanno l’onere di adottare le misure atte a garantire che i mezzi di trasporto pubblico non siano luoghi di diffusione del virus, considerato che le scuole e i dipendenti della pubblica amministrazione operano in presenza e quindi ė aumentata la domanda di trasporto pubblico».

Non è la prima volta che viene segnalato questo disagio a bordo dei treni regionali. Soprattutto in taluni orari, quando si registra uno spostamento dei pendolari, le presenze risultano eccessive e in molti si dicono preoccupati e chiedono un potenziamento dei trasporti.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.