Draghi ricorda Angelo Vassallo: simbolo della lotta alla criminalità

«Simbolo dei sindaci in lotta contro la criminalità»

Terzo e ultimo giorno a Parma, per la XXXVIII Assemblea nazionale dell’Anci dal titolo “Rinasce l’Italia. I comuni al centro della nuova stagione”.  Intervento anche del premier Mario Draghi che ha rivolto messaggi di vicinanza agli amministratori locali. “I sindaci -ha osservato il presidente del consiglio  rappresentano un presidio di Legalità”.

E proprio parlando di legalità ha fatto esplicito riferimento al compianto sindaco pescatore. “Penso ad Angelo Vassallo primo cittadino di Pollica ucciso brutalmente nel 2010. Il suo ricordo è un tributo a tutti i sindaci impegnati quotidianamente nella lotta contro la criminalità organizzata”, ha detto Draghi.

Emozioni ed applausi della platea per il suo ricordo, durante il quale ha ribadito la necessità di rispettare la legge poiché senza “vengono meno le basi del vivere civile”.

Il premier, in tutto il suo intervento, ha rivolto parole di apprezzamento per l’instancabile lavoro dei sindaci, ancor più rilevante nel prossimo futuro: “Sindaci, sarete al centro della stagione che abbiamo davanti: una straordinaria occasione di riforme e investimenti, grazie al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Il successo del Piano è nelle vostre mani, come nelle nostre.  C’è bisogno di cooperazione tra tutti i livelli dell’amministrazione, nella fase di pianificazione degli investimenti e in quella di attuazione. Questo sforzo deve coinvolgere tutti: Comuni, Regioni, Ministeri”, ha detto.

“I sindaci rappresentano le sentinelle della democrazia sul territorio. Sempre in prima linea al servizio delle loro comunità. Ringraziamo il Presidente del Consiglio Draghi per aver citato Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica barbaramente ucciso nel 2010, che con la sua forza, la sua tenacia, la sua dedizione ha combattuto contro l’illegalità e a tutela del suo territorio. Il messaggio lanciato oggi da Draghi è dunque un riconoscimento importante del ruolo dei Sindaci, fondamentali peraltro durante il periodo peggiore della pandemia e decisivi nei prossimi mesi per la piena attuazione degli investimenti del PNRR”.
Lo scrive Piero De Luca, Vicepresidente del Gruppo del Pd alla Camera dei Deputati.

La memoria di Angelo Vassallo va onorata mettendo al centro della nostra opera l’interesse della collettività e l’amore per la nostra terra, impegnandoci ogni giorno per migliorare la qualità della vita di tutti e avendo il coraggio di scelte compiute con onestà e trasparenza.  Le parole del Presidente del Consiglio arrivano dritte al cuore, in un momento particolare dove lo Stato mostra la sua forza di legalità e di giustizia nel Cilento, nella Provincia di Salerno, nel Paese. Queste parole sono per noi, che giriamo il Paese da 11 anni, linfa vitale”. A dirlo è il Presidente della Fondazione Angelo Vassallo il fratello Dario Vassallo

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.