E’ di Padula il nuovo Direttore del Dipartimento studi umanistici di Unisa

"Una figura intellettuale e di spicco. Grazie per il profondo impegno e il prestigio che da anni dona al nostro Paese nella sua professione accademica"- queste le parole della Sindaca Cimino

PADULA. È Carmine Pinto, ordinario di storia contemporanea nell’università degli studi di Salerno, il nuovo direttore del Dipartimento Studi Umanistici presso l’Università degli Studi di Salerno.

La nomina

Si tratta di una nomina molto prestigiosa; il Dipartimento di Studi Umanistici di Salerno, infatti, è uno dei maggiori dipartimenti del Mezzogiorno con 70 docenti, 50 ricercatori e 3.300 studenti.

Al Prof Pinto, nel Gennaio del 2021, è stata affidata anche la direzione dell‘Istituto per la Storia del Risorgimento. Un altro importantissimo incarico, affidatogli dal Ministro per i Beni e le Attività culturali per il Turismo, Dario Franceschini.

Tanti i messaggi di stima arrivati al Direttore Pinto, uno su tutti, quello della Sindaca di Padula, Michela Cimino che si è congratulata con il Professore, per l’incarico appena ricevuto.

Il commento

Desidero congratularmi a nome mio e dell’Amministrazione Comunale di Padula con il nostro concittadino, il Prof. Carmine Pinto, per la prestigiosa nomina di Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Salerno.

Ancora una volta il Comune di Padula, del quale mi onoro di essere Sindaca, non può che gioire con entusiasmo di questo nuovo importante incarico al Prof. Carmine Pinto, che va ad arricchire la sua già prestigiosa carriera, dopo la nomina a nuovo Direttore dell’Istituto per la storia del Risorgimento– prosegue la Sindaca Cimino.

Il nostro concittadino rappresenta per tutti noi una preziosa figura intellettuale; con i suoi importantissimi studi, ci aiuta ad apprezzare la nostra storia e a costruire le fondamenta del nostro futuro.
Mi preme, in conclusione, esprimere un profondo ringraziamento al nostro concittadino per il prestigio che da anni dona al nostro Paese nella sua professione accademica
“- conclude.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.