Michele Pecora cittadino onorario di Agropoli: “Il mio desiderio è ritornare qui”

Oggi la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria

AGROPOLI. Questo pomeriggio, alle ore 19, si terrà la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Michele Pecora. L’artista oggi vive nelle Marche ma è originario proprio di Agropoli, città a cui ha dedicato anche diverse canzoni, a partire da “La mia casa” con cui esordì vincendo Castrocaro.

Michele Pecora ha lasciato una lunga intervista al Corriere del Mezzogiorno, nella quale ha ripercorso la sua carriera, parlato dei progetti futuri e del suo legame con il Cilento.

«Nel 1977 vinsi con il brano “La mia casa”, dedicato proprio alla mia abitazione di Agropoli, il Festival di Castrocaro che all’epoca era l’unica manifestazione in cui un giovane aveva la possibilità di farsi ascoltare», ha ricordato Pecora. «Di recente ho anche composto l’inno dell’Agropoli Calcio e un brano in dialetto cilentano che uscirà prossimamente e che ogni volta che ascolto mi fa commuovere», ha aggiunto.

Poi sulla scelta dell’amministrazione comunale di conferirgli la cittadinanza onoraria Michele Pecora si è detto orgoglioso e onorato e in conclusione ha rivelato: «Vivo nelle Marche ma il mio desiderio più grande è tornare ad Agropoli, a fine carriera, e godermi un po’ di riposo e il mare».

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.