La sede “Marinai d’Italia” di Castellabate intitolata ai caduti del Velella

Nel weekend la cerimonia di intitolazione della sede dei Marinai d'Italia ai marinai morti nell'affondamento del Velella

La sede dell’associazione nazionale Marinai d’Italia di Santa Maria di Castellabate intitolata ai marinai morti nell’affondamento del sommergibile Velella, tutt’oggi nelle acque a largo di Punta Licosa. Il Velella fu silurato il 7 settembre 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale.

La cerimonia di intitolazione si è svolta ieri mattina. Erano presenti Autorità militari e civili, nonché i labari di numerosi gruppi ANMI della Regione Campania. Ha partecipato alla cerimonia anche il primo cittadino di Castellabate, Marco Rizzo, ed altri amministratori locali.  C’era anche l’avvocato Agostino Feleppa, figlio del caduto Eudecchio Feleppa, capo di III classe MM imbarcato sul Velella.

La targa “Caduti Regio Sommergibile Velella”, posta all’esterno della sede Marinai d’Italia, è stata benedetta dal parroco Don Roberto Guida. Nel corso della cerimonia, sono stati nominati tutti i componenti del sommergibile.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.