Sessa Cilento: al via i progetti per i percettori del reddito di cittadinanza

I percettori del reddito di cittadinanza, saranno impegnati in progetti utili alla collettività

SESSA CILENTO. L’amministrazione comunale, guidata dal neo Sindaco Gerardo Botti, pronta a dare il via a tre progetti utili alla comunità (PUC), già programmati dal precedente esecutivo. Essi prevedono il coinvolgimento dei percettori del reddito di cittadinanza. Si tratta di “Paese Vetrina”, “Sessa funziona” e “Sessa solidale”. Essi rientrano nell’ambito della tutela ambientale e dei beni comuni; attraverso la valorizzazione e la tutela di interventi di piccola manutenzione. Avranno una durata di 12 mesi e potranno beneficiarne 6 percettori.

Le attività da svolgere per i percettori del reddito di cittadinanza

Nello specifico, i percettori, dovranno apportare assistenza agli archivi comunali, affiancamento nelle attività di biblioteca e pinacoteca comunale; supporto alla mobilità di fragili e anziani, partecipazione a visite domiciliari; passeggiate, monitoraggio di situazioni a rischio, aiuto in commissioni quotidiane come la spesa, il pagamento delle bollette.

I percorsi da attivare, prevedono un impegno non inferiore a 8 ore settimanali fino ad un massimo di 16 ore, da spalmare sia su uno o più giorni a settimana o più periodi del mese, a seconda delle proprie attitudini e condizioni fisiche.

Il commento

Il coinvolgimento in questi progetti, consentirà di sviluppare nuove competenze nella pubblica amministrazione sviluppando il senso civico dei cittadini, prendendo parte, anche, ad iniziative volte alla cura degli spazi, alla pulizia delle strade, delle piazze e del verde pubblico”, fanno sapere da palazzo di città.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Roberta Foccillo

Da sempre appassionata di comunicazione, con una particolare passione per i video, conduco programmi tv e radio, amo scrivere e mi occupo di tutto quello che di interessante c'è nel mio amato Cilento.