Finti prodotti dop, controlli e sanzioni dei carabinieri anche nel salernitano

Controlli in ristoranti e pizzerie in varie parti d'Italia, sanzioni anche in una attività del salernitano.

C’è anche una pizzeria salernitana nel mirino tra le sette gourmet finite nel mirino. I titolari sono stati denunciati per frode in commercio. Accertate irregolarità anche sulla mancata indicazione nei menu degli allergeni e sulla mancata rintracciabilità di alcuni ingredienti, elevate sei sanzioni per 18.334 euro e irrogate tre diffide: in totale sono stati sequestrati 20 chili di prodotti agroalimentari vari.

È il bilancio dell’operazione «Margherita» che ha visto impegnati i carabinieri dei Reparti per Tutela Agroalimentare (Rac) di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina.

In alcune attività è stato riscontrato che veniva pubblicizzato nei menu l’utilizzo di ingredienti freschi, risultati invece surgelati, e di prodotti Dop e Igp, mentre in realtà venivano impiegati ingredienti non iscritti al circuito dei marchi.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.