Vallo della Lucania: riparte il Cine-Teatro “la Provvidenza”

VALLO DELLA LUCANIA. A partire dallo scorso 11 ottobre, sono entrate in vigore le nuove misure anti Covid, meno stringenti, decise dal Consiglio dei Ministri; il decreto prevede una serie di allentamenti che hanno interessato anche i luoghi di cultura come cinema e teatri per i quali torna la capienza al 100% in zona bianca e sia al chiuso che all’aperto, abolendo difatti il distanziamento di almeno un metro. L’accesso poi è consentito solo ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19 e per tutto il tempo dello spettacolo sarà obbligatorio indossare la mascherina.

Anche nel Cilento ripartono, dopo il periodo di chiusura, i cinema e i teatri; a partire dal prossimo week-end del 16 e 17 ottobre riprendono le attività al Cine-Teatro “la Provvidenza” di Vallo della Lucania con la proiezione del film “Con tutto il Cuore” di Vincenzo Salemme. Novità anche per la nuova stagione teatrale.

“Il Cine-Teatro “la Provvidenza” riaprirà sabato 16 ottobre con il film di Salemme “Con tutto il Cuore” – dice entusiasta il direttore artistico Don Valeriano Pomari – Ritorneremo quindi ad una sorta di normalità riprendendo non solo l’attività del cinema ma anche poi quella del teatro. Quindi da sabato 16 ottobre riparte il cinema, poi da fine novembre riparte il teatro, le date sono ancora da definire, però sicuramente da fine novembre, con il recupero dei due spettacoli che sono rimasti sospesi a causa della chiusura del lock down. In particolare si tratta dello spettacolo  denominato “Verso il mito, Edith Piaf” con Francesca Marini e Massimo Masiello di fine novembre e lo spettacolo dei Ditelo Voi, intitolato “Il segreto della violaciocca”a fine novembre, inizio dicembre.

E quindi ripartiremo con questi due spettacoli nel mese di novembre-dicembre, e poi con l’anno nuovo 2022 proporremo una stagione teatrale di 4-5 spettacoli, questo è ancora da vedere. Per accedere alla sala sia per il cinema che per il teatro, ovviamente, dovremmo rispettare le normative che ci sono in vigore ossia mascherina obbligatoria per tutto il tempo dello spettacolo e Green Pass obbligatorio. Credo che sia una buona cosa riprendere, anche perché dobbiamo ritornare alla normalità, anche se sarà un graduale ritorno alla normalità perché pensare che tutto ritorni come prima non credo sia possibile però cerchiamo di ritornare a vivere normalmente, tranquillamente, serenamente con quelle proposte culturali che tanto ci mancavano in questi mesi”, conclude il direttore artistico.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.