Choc nel salernitano, bimbo in ospedale: aveva ingerito psicofarmaci

Un bambino di appena un anno è stato portato all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore dove hanno riscontrato nel suo corpicino la presenza di sostanze riconducibili a psicofarmaci o droghe. Il piccolo era in preda a convulsioni, così i genitori lo hanno portato al pronto soccorso dove, nonostante le cure dei medici, non sembrava migliorare.

Così sono state fatte ulteriori analisi che hanno evidenziato come il bambino avesse ingerito benzodiazepine.

Si tratta di sostanze farmaceutiche, utilizzate anche negli stupefacenti. Del caso sono state informate le forze dell’ordine.

Il bambino è ora ricoverato presso il reparto di pediatria. Le forze dell’ordine stanno approfondendo il caso per capre come sia venuto a contatto con uno psicofarmaco.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.