Agropoli, furto in auto: vacanza da incubo per dei turisti polacchi

AGROPOLI. Nonostante l’estate sia giunta al termine, non accennano a diminuire i furti in auto parcheggiate nei pressi del litorale. L’ultimo ieri. Ad essere presa di mira una coppia di turisti provenienti dalla Polonia.

Furti in auto: l’ultimo caso

I due avevano parcheggiato la loro Hyundai Tucson nei pressi della spiaggia del Lido Venere per concedersi qualche ora di relax. Quando sono tornati, però, hanno scoperto che il lunotto posteriore era stato sfondato e che ignoti avevano rubato tutto ciò che era all’interno dell’auto.

I turisti erano disperati per il furto in auto; inoltre non conoscendo la città e non parlando l’italiano si sono visti smarriti.

Per fortuna hanno trovato una coppia di Agropoli, marito italiano e moglie proprio d’origine polacca. Grazie a quest’ultima è stato possibile aiutare i malcapitati che sono stati accompagnati in caserma per sporgere denuncia contro ignoti.

Il problema dei furti lungo il litorale

Purtroppo quello avvenuto ieri è soltanto l’ultimo furto avvenuto nei pressi del litorale. Tanti gli episodi registrati dalla scorsa primavera ad oggi. In alcune zone, come il Lungomare San Marco, il problema è stato risolto grazie alla videosorveglianza. Altrove, come a Trentova e al lido Venere il problema persiste; dal comando di Polizia Municipale assicurano che presto saranno attivate altre telecamere anche in zona.

«Queste persone dovranno stare senza auto per alcuni giorni, sono state costrette a noleggiare un’auto sostitutiva e a spendere parecchi soldi fra danno e noleggio – racconta l’uomo che insieme alla moglie ha aiutato i due turisti dopo il furto in auto – Praticamente la loro vacanza è finita, vogliono solo tornare a casa e di sicuro ci siamo fatti una pessima reputazione verso tutte le persone a cui loro racconteranno questa brutta vicenda».

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.