Il sondaggio: ritorno a scuola, siete più preoccupati o felici?

Gli studenti campani tornano tra i banchi di scuola. Ieri, mercoledì 15 settembre, ha avuto inizio il nuovo anno scolastico, anche stavolta all’insegna delle misure anti-Covid19. Il controllo del Green Pass, le mascherine, i test salivari e il distanziamento, sono solo alcune delle regole previste per un ritorno in presenza al 100%.

Ritorno a scuola: il sondaggio

Come di consueto, con il nostro sondaggio abbiamo chiesto a voi lettori se per il ritorno a scuola foste più felici o preoccupati.
Con molto stupore, nonostante questo sia il terzo anno (scolastico) con il Covid-19, il 52% resta ancora fortemente preoccupato. La paura del contagio non è svanita, il pensiero di ritornare alla DAD è dietro l’angolo e i trasporti risultano essere ancora oggi l’anello debole.

“Ieri c’era tanta gente, ma tutti distanziati. Le insegnanti hanno accolto in sicurezza i nostri bambini e loro erano felicissimi di poter ritornare tra i banchi” ci dice Fabiana, mamma di Giada.

“È stato bello tornare in classe. Era il mio primo ultimo giorno di scuola, e sono contento di poter vivere la magia dell’ultimo anno con i miei compagni di classe. Speriamo duri” afferma Luigi.

La situazione al momento sembra essere sotto controllo, poche sono le zone d’Italia in cui si registrano ritorni alla didattica a distanza per casi di Covid.

In Alto Adige sono 35 le classi in quarantena, in Lombardia 30, una sola classe in Sardegna ed un caso isolato nel modenese.

Al prossimo sondaggio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE